Articolo

Sentieri della musica: Bertocchi e Ranza al Barbellino

10 Agosto 2017 / 11:15
0
0
556
Scritto da Redazione Orobie
Articolo

Sentieri della musica: Bertocchi e Ranza al Barbellino

10 Agosto 2017/ 11:15
0
0
556
Scritto da Redazione Orobie

Giovedì 17 agosto continua la rassegna in quota organizzata dal Comune di Valbondione (Bergamo). Alle 14 a quota 2.188 metri soprano e tenore proporranno arie celebri e melodie ispirate al paesaggio dell’alta Valle Seriana.

Quinto appuntamento del festival itinerante in alta quota sulle Orobie promosso dal Comune di Valbondione (Bergamo) e da Turismo Valbondione. Giovedì 17 agosto alle 14 il trekking musicale lungo “I Sentieri della musica” farà tappa al rifugio Barbellino al Lago naturale, a 2.188 metri di altezza, nella conca delimitata dalle cime di Caronella, dal monte Torena, dal pizzo Strinato e dal monte Costone, ai piedi delle alte vette rocciose del pizzo di Coca, del Diavolo di Malgina, del Recastello e del monte Gleno.

Tocca al bel canto

Dopo jazz, new age, musica contemporanea e swing è ora la volta del bel canto. I protagonisti di questa “elevazione musicale” (in tutti i sensi) saranno il soprano Elena Bertocchi e il tenore-alpinista Claudio Ranza, la prima un nome noto nell’ambiente musicale e il secondo in quello della montagna

Claudio Ranza, ricordiamo, è membro del Cai da ben 35 anni e neo presidente della sezione di Clusone. Sicuramente la montagna rappresenta la passione più grande della sua vita, tuttavia non possiamo non citare il suo impegno anche in altri campi come la fotografia (è collaboratore della rivista Orobie) e la musica appunto, passioni parallele ma non meno importanti e coinvolgenti. Le sue fotografie di montagna contribuiscono ormai da alcuni anni a diffondere i panorami mozzafiato delle nostre Orobie in compagnia della fedelissima Lilly, il suo famoso “cane alpinista” (Borderum Collis Alpinisticum). Per quanto riguarda alla formazione musicale, Ranza ha studiato canto artistico e recitazione con il soprano Giuditta Parris e il baritono Giovanni Guerini; collabora stabilmente con le più importanti realtà corali bergamasche, tra le quali “Soli Deo gloria” di Varenna, il coro “G. B. Moroni” di Bergamo, il “Coro Accademico Lombardo” di Lecco e il “Coro Lirico” di Bergamo. 

Ecco il video del concerto finale del corso di direzione e concertazione per banda 2016, in collaborazione con Edizioni Musicali Wicky e Corpo musicale Città di Treviglio, dal canale Youtube di Treviglio Tv.

Il soprano Elena Bertocchi vanta una lunga formazione accademica, dai primi studi di canto al Conservatorio “E. Dall’Abaco” di Verona alla specializzazione interpretativa all’Istituto “G. Donizetti” di Bergamo. L’abilitazione all’insegnamento ottenuta al Conservatorio “L. Marenzio” di Brescia rappresenta un importante tappa della sua carriera . 

Ricordiamo le interpretazioni di Elena Bertocchi in prestigiose opere tra le quali: “Traviata”, “Cavalleria Rusticana”, “Trovatore”, “Rigoletto”, “Norma”, “Il Barbiere di Siviglia”, “Madama Butterfly”, “Macbeth”, “Cenerentola”, “Elisir d’amore”, “Nabucco”, “Bohème” e in particolare la “Lucia di Lammermoor” con la regia del maestro Ermanno Olmi. Collaborando con diverse compagnie orchestrali e vocali, tra cui l’Orchestra Enea Salmeggia, ha affrontato un vasto repertorio cameristico e sacro eseguendo Messe, oratori e musica da camera. Con i maestri Gianluigi Trovesi e Gianni Bergamelli si è esibita in vari teatri italiani con il progetto “Operetta in concerto”.

Eccola in un video da Youtube con l’Orchestra A. Vivaldi di Valle Camonica.

Il Lago naturale del Barbellino

In una cornice da cartolina, immersi nella natura selvaggia e incontaminata e sulle sponde del lago color blu cielo, i due protagonisti presenteranno per l’occasione un repertorio speciale di arie celebri e melodie ispirato dal paesaggio circostante. In questa oasi di pace, dove si respira un lungo silenzio interrotto solo dal rumore delle candide e fredde acque del fiume Serio, si leverà il loro canto, liberando la mente e il corpo, innalzando il pensiero fino ad arrivare lassù, oltre le imponenti vette; un’elevazione musicale, dicevamo, in tutti i sensi.

Il tempo stimato di percorrenza dal paese al rifugio è di circa 3 ore e 30 minuti lungo i sentieri Cai 305-310. Si raccomandano abbigliamento comodo e scarpe da trekking. Per portatori di disabilità o con difficoltà motorie (anche legate all’età), a partire dalle 9 i rifugisti mettono a disposizione trasferimenti in elicottero per raggiungere il luogo del concerto (servizio a pagamento). Per informazioni dettagliate rivolgersi a Maurizio, telefono 339 6165067. Se dopo la lunga camminata l'appetito si fa sentire, troverete all'interno del rifugio (recentemente ristrutturato) bar e ristorante con cucina tipica bergamasca e specialità fatte in casa. Per info e prenotazioni: rifugiobarbellino@gmail.com  - tel. 0346 466859.

Info: Ufficio Turistico Valbondione – info@turismovalbondione.it – tel. 0346.44665

Commenti

Correlati

Sentieri della musica: Bertocchi e Ranza al Barbellino

Sentieri della musica: Bertocchi e Ranza...

Giovedì 17 agosto continua la rassegna in quota organizzata dal Comune di Valbondione (Bergamo). Alle 14 a quota 2.188 metri soprano e tenore proporranno ...

Articolo
Graffio nella roccia vince “Sentieri creativi 2017”

Graffio nella roccia vince “Sentieri cre...

Il concorso del Comune di Bergamo, con il Cai, l’Accademia Carrara e il Museo di scienze naturali, è stato aggiudicato al giovane artista Alberto ...

Articolo
Sentieri della musica, da Lattuada al B-Swing

"Sentieri della musica", da Lattuada al ...

Il giovane percussionista Gabriele Lattuada è stato il protagonista, domenica 23 luglio de "I Sentieri della musica", la rassegna estiva di musica in quota organizzata ...

Articolo
Sentieri della musica, tocca a Lattuada

Sentieri della musica, tocca a Lattuada

Continua la musica in quota, a Valbondione (Bergamo), con il festival promosso dall’amministrazione comunale. Domenica 23 luglio all'Ostello al Curò il concerto del ...

Articolo