Articolo

Cerete, vicino alla nostra mostra San Tomè-presepio

23 Dicembre 2017 / 13:30
0
0
400
Scritto da Redazione Orobie
Articolo

Cerete, vicino alla nostra mostra San Tomè-presepio

23 Dicembre 2017/ 13:30
0
0
400
Scritto da Redazione Orobie

Doppia opportunità a Cerete Basso (Bergamo) per chi visita la mostra di Orobie “Presolana 2.846” dedicata all’Abbraccio del record del mondo: nella chiesa parrocchiale è allestito il presepio che ha ricostruito in scala la chiesa romanica di Almenno.

Ha un ottimo vicino, in questi giorni, la mostra fotografica “Presolana 2.846” dedicata all’Abbraccio della Presolana entrato nel Guinness World Records, allestita su iniziativa della rivista Orobie e del Comune di Cerete a Cerete Basso (Bergamo). Le bellissime immagini realizzate dai fotografi del team di Orobie in occasione della cordata che ha stabilito il record del mondo di partecipanti sono infatti collocate all’aperto, tra il monumento ai Caduti e la parrocchiale dedicata a San Vincenzo martire. E, appunto nella parrocchiale, in questo periodo è allestito l’ultimo capolavoro dei volontari del gruppo Amici del presepio di Cerete. 

foto di Dimitri Salvi

Ogni anno scelgono un monumento e un’ambientazione diversa da costruire in scala e in cui collocare la Natività. Quest’anno hanno scelto il tempio romanico di San Tomè, ad Almenno San Bartolomeo (Bergamo).

Foto di Pio Rota

Quella riprodotta a Cerete Basso è la chiesa a pianta circolare ed esemplare unico del romanico dell’XI secolo nella Bergamasca e in Lombardia, appunto la Rotonda di San Tomè di Almenno San Bartolomeo. Questo monumento fa da sfondo al bellissimo presepe realizzato per il Natale 2017 e che tutti possono visitare nella chiesa parrocchiale di San Vincenzo, adiacente all’allestimento della mostra di Orobie sulla Presolana. 

Tant’è che le autorità presenti giovedì 21 dicembre all’inaugurazione di “Presolana 2.846”, con in testa il presidente della Provincia Matteo Rossi, il sindaco Cinzia Locatelli e il parroco don Sergio Alcaini, hanno visitato il presepe e si sono complimentati con gli Amici per questo bellissimo presepio.

Il gruppo Amici del presepio di Cerete da 27 anni mantiene viva questa passione, creando a ogni Natale un magnifico presepe che attrae nella parrocchiale migliaia di visitatori da tutta la provincia e non soltanto. Una decina gli artefici che dopo un lungo lavoro con maestria, passione e tanta abilità creano ogni anno un’opera d’arte interamente fatta a mano, dalle ardesie sui tetti di San Tomè ai mattoncini di pietra dell’edificio, fino alle comparse, una cinquantina di personaggi distribuiti nell’allestimento. Ogni anno i volontari muratori, falegnami, pittori, elettricisti, modellisti ai quali si aggiungono alcune signore, lavorano oltre tre mesi nell’ex teatro dell’oratorio del paese della val Borlezza per realizzare un presepe che ritrae in scala un monumento, una piazza, un edificio religioso o un borgo che accoglie poi la Natività di Gesù.

foto di Alessandro Bassan

Ad accogliere giovedì 21 dicembre la delegazione di Orobie, a Cerete Basso c’erano i volontari del gruppo Amici del presepio e il loro presidente, Fiorenzo Savoldelli, il quale ha spiegato che i lavori per l’allestimento sono iniziati ad agosto. Dopo il rilievo dell’edificio e il recupero della documentazione i volontari hanno effettuato centinaia di scatti fotografici ad Almenno per immortalare l’edificio in ogni minuzioso dettaglio. Per la definizione della scala si è valutata poi la futura collocazione del modello, che quest’anno è in scala 1:20 centimetri».

Fiorenzo Savoldelli a nome del gruppo ha spiegato che l’edificio di San Tomè è rappresentato come era verso la fine del 1800. Il tempio è stato ricostruito con oltre 15 mila mattoncini di pietra realizzati a uno a uno, oltre tremila le scaglie di ardesia posizionate sul tetto e una cinquantina le statue che raffigurano momenti della vita contadina dell’epoca.

In passato gli Amici del presepio di Cerete hanno realizzato tra gli altri monumenti piazza del Campo di Siena, piazza Vecchia di Bergamo, Vernazza, la basilica di Clusone, San Patrizio di Colzate, il santuario di Ardesio, la piazza di Gromo

Mentre la mostra “Presolana 2.846” resterà allestita fino al 7 gennaio e non ha orari di apertura (è all’esterno), il presepe nella chiesa parrocchiale di Cerete Basso sarà visitabile fino al 14 gennaio tutti i giorni dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 19. Il ricavato delle offerte raccolte verrà consegnato alla parrocchia.

Guarda le gallery sulla mostra "Presolana 2.846" e il presepe di Cerete Basso, realizzate dai nostri fotografi Alessandro Bassan, Pio Rota e Dimitri Salvi

Correlati

«Presolana 2.846» a febbraio a Costa Volpino

«Presolana 2.846» a febbraio a Costa Volpino

Dal 10 al 18 febbraio la mostra fotografica dedicata all’Abbraccio alla «Regina delle Orobie» entrato nel Guinness World Records. L’iniziativa del Comune nell ...

Articolo
Cordata Presolana, su Orobie il docufilm

Cordata Presolana, su Orobie il docufilm

Ecco il docufilm ufficiale dell'Abbraccio della Presolana del 9 luglio 2017, entrato nel Guinness World Records con i suoi 2.846 partecipanti. Venti minuti ...

Articolo
Abbraccio, le corde diventano un «albero»

Abbraccio, le corde diventano un «albero»

Il Gruppo sportivo Nasolino, a Oltressenda Alta (Bergamo) ha utilizzato le corde impiegate il 9 luglio nel suo campo avanzato per allestire un albero di ...

Articolo
Cerete, vicino alla nostra mostra San Tomè-presepio

Cerete, vicino alla nostra mostra San To...

Doppia opportunità a Cerete Basso (Bergamo) per chi visita la mostra di Orobie “Presolana 2.846” dedicata all’Abbraccio del record del mondo: nella chiesa ...

Articolo