Articolo

Olimpiadi invernali al via, il video
della Fiaccola in Valle Seriana

09 Febbraio 2018 / 11:00
0
0
391
Scritto da Redazione Orobie
Articolo

Olimpiadi invernali al via, il video
della Fiaccola in Valle Seriana

09 Febbraio 2018/ 11:00
0
0
391
Scritto da Redazione Orobie

Al via i Giochi olimpici invernali di PyengChang, in Corea del Sud. Un evento al quale Orobie ha dedicato un servizio particolare sul numero di febbraio 2018 e il sostegno alla presenza della Fiaccola olimpica in Valle Seriana nei giorni scorsi. Momenti che ora rivivono in una video-intervista al tedoforo bergamasco Giorgio Scuri.

Venerdì 9 febbraio (alle 12 in Italia) hanno preso il via in Corea del Sud, nella città di PyeongChang, i Giochi olimpici invernali. Un appuntamento al quale la rivista Orobie ha dedicato un servizio nel numero di febbraio con le campionesse di snowboardcross Michela Moioli e Sofia Belingheri che hanno trascorso un pre-ritiro al passo di Zulino, in alta Valle Seriana, insieme al commissario tecnico della Nazionale Cesare Pisoni per trovare concentrazione ed energie prima dei Giochi in Corea.

Ad accendere il fuoco olimpico, destinato ad ardere sino al prossimo 25 febbraio, un tedoforo con la fiaccola creata appositamente per i Giochi 2018, presente nelle scorse settimane in Valle Seriana grazie al tedoforo bergamasco Giorgio ScuriUn evento che ha coinvolto l’intera Valle (dal 14 al 21 gennaio la Fiaccola era al Monte Pora per le gare dello Sci Club Radici Group) e i bambini e i ragazzi delle scuole (materna, elementari e medie), iniziative che sono state sostenute e seguite con dirette Facebook anche dalla redazione di Orobie

Giorgio Scuri, che ha vissuto a Gandino per una decina d’anni, ha un’importante storia sportiva e umana. Nel recente passato si è infatti ritrovato paralizzato a causa di una rara malattia, da cui è guarito grazie alle cure e alla ricerca. Per questo la presenza della fiaccola e la serata conclusiva in oratorio a Gandino lo scorso 25 gennaio erano abbinate alla raccolta fondi a favore dell’Armr, Fondazione per l’Aiuto alla ricerca contro le malattie rare.

A raccontare le proprie storie c’erano Luca Carrara (atleta paralimpico), Sara Canali (medaglia di bronzo nel basket sordi ai Deaflympics 2017) con il fratello Luca e Mauro Bernardi (maestro di sci in carrozzina), supportatati da decine di tedofori che hanno rappresentato il mondo sportivo della valle. Per l’occasione il Gruppo filatelico Valgandino ha predisposto una cartolina celebrativa dell’evento, con tiratura limitata e numerata di 243 copie (il numero delle medaglie d’oro vinte a oggi dall’Italia alle Olimpiadi). Alcuni esemplari sono tuttora disponibili alla cartoleria New Day di Cazzano Sant'Andrea. Ad arricchire ulteriormente l’appuntamento era stata la soprano sudcoreana Eun Sun Park, già componente del Coro di Stato a Seoul, che aveva proposto (in costume tipico) due brani cari alla tradizione coreana.

Il video realizzato grazie al coordinamento tecnico di Diego Percassi racconta la storia umana e sportiva di Giorgio Scuri e immortala i tanti momenti significativi che resteranno nella storia della valle.

Correlati

Sky del Canto, si avvicina la 9.a edizione

Sky del Canto, si avvicina la 9.a edizione

E' in calendario a Carvico (Bergamo) la 9.a edizione della Sky del Canto e come sempre promette lo spettacolo che contraddistingue la classica ...

Evento
Simone Moro, un campo base particolare

Simone Moro, un campo base particolare

Vivere l'esperienza del campo base con il grande alpinista bergamasco Simone Moro. Questa volta però non come tappa verso una vetta himalayana, ma a ...

Articolo
Pasubio, sulla Strada delle 52 gallerie

Pasubio, sulla Strada delle 52 gallerie

La Strada delle 52 gallerie è un’opera ingegneristico-militare unica. Realizzata nel 1917, doveva consentire rifornimenti sicuri alla prima linea sul Pasubio. Simbolo della capacità ...

Articolo
Orobie, a marzo viaggio tra fiori e storia

Orobie, a marzo viaggio tra fiori e storia

E' un viaggio davvero variegato quello che vi invita a fare la rivista Orobie in edicola il mese di marzo. Un'occasione da non perdere ...

Articolo