cinema-in-montagna

x

Utilizza collega per associare tra loro i tuoi contenuti, per esempio:

  • una photogallery alla gita o all'itinerario
  • un evento in agenda al link del sito dell'organizzatore

Ciak si sale!

Il cinema in vetta alle Orobie con le proiezioni de «Il grande sentiero»

Quest’estate le serate ai rifugi si animano con una proposta davvero interessante: un ciclo di proiezioni firmate «Il grande sentiero» a cura di Laboratorio80, inserite all’interno della manifestazione «La buona cucina sale in vetta» e rese possibili grazie al contributo di Oxo Bergamo.


Primo appuntamento sabato 30 giugno al rifugio Gherardi con «Vertige d’une rencontre», un racconto in prima persona del regista, Jean-Michel Bertrand, appassionato naturalista. Lo scenario sono le Alpi francesi, nel Parco nazionale degli Écrins, in zone poco frequentate dagli uomini, dove le aquile possono vivere e riprodursi indisturbate. Dopo lunghi appostamenti, ore d’attesa in una piccola tenda mimetizzata fra le rocce, Jean-Michel riesce a fissare sulla pellicola immagini di bellezza e qualità straordinarie.


Si prosegue sabato 14 luglio al rifugio Alpe Corte con «Au delà des cimes», una riflessione del regista Rémy Tezier sulla lunga carriera d’alpinista di Catherine Destivelle. La cinepresa la segue mentre sale tre vie al Monte Bianco, la prima con una giovane allieva, la seconda con la sorella, la terza con due amici che sono stati compagni di vita e di cordata. Le salite sono occasione per rivelare tratti del profondo carattere di Catherine, la sua contagiosa passione per l’alpinismo, il suo modo gioioso e al tempo stesso rigoroso di affrontare la scalata. Le riprese in parete e dall’elicottero sono mozzafiato.


Terza e ultima serata sabato 28 luglio al rifugio Curò con The Asgard Project di Alastair Lee, che ripercorre l’impresa di Leo Houlding, alpinista inglese, nella salita della Torre Nord del Monte Asgard sull'isola di Baffin, nel cuore dell'Arcipelago Artico e nella strepitosa discesa in volo con la tuta alare.


Le proiezioni sono gratuite e inserite nel calendario delle cene gastronomiche ai rifugi.


Prima della proiezione sarà possibile cenare al costo di euro 25 e per chi desidera poi fermarsi per la notte prezzo speciale cena, pernottamento e colazione a soli euro 40.


Le prenotazioni si ricevono direttamente al rifugio.


«La Buona Cucina sale in Vetta» è inserita nell’ambito delle iniziative di Orizzonte Orobie, promosse dalla rivista Orobie e L’Eco di Bergamo in collaborazione con il Cai di Bergamo e Mangiartipico e rese possibile dalla partnership con Credito Bergamasco e Italcementi Group.