Valgrande - Il bramito del cervo

26
1
1261

Commenti

Camillo Giupponi 9 anni, 1 mese

Mah, ci penso... Grazie

  • maurizio crespi 9 anni, 1 mese

    No, niente cervi, ho ripreso i germani e gli svassi senza mimetizzarmi e alla loro distanza di rispetto, dopodichè scappano se ti avvicini oltre, a Baggero sono un po' diffidenti, potevano essere, dalla scala metrica del tele, ad un centinaio di metri, erano piccolissimi. Se hai il cavalletto o la mano d'acciaio puoi rischiare l'ingrandimento sul PC, ma il micromosso (alla faccia dello stabilizzatore) è evidentissimo, oltre alla sfocatura, mica facile la messa a fuoco su di un soggetto che appare, nel mirino, molto piccolo! Il cervo sarebbe più grande, ma non dirmi che riprenderesti solo quelli, la caccia fotografica in montagna è estremamente appagante (galli cedroni, volpi, scoiattoli, cince ecc.) per cui, anche con un 70/300 io un bel 2X serie bianca Tamron (o 1,4X) per aver qualità ad un costo abbordabile, me lo prenderei proprio. (io duplico il 400...)

  • Camillo Giupponi 9 anni, 1 mese

    Ma nell'oasi di Baggero ci sono i cervi? Comunque in un commento Emanuele dice di aver usato x fotografare i cervi uno zoom nikon 70\300 e in alcune foto i cervi appaiono abbastanza chiari; penso che x me potrebbe essere sufficiente. Ciao

  • maurizio crespi 9 anni, 1 mese

    Tanto per riscontro ho fatto alcune prove in questi giorni a Baggero: con meno di 400 mm ci fai ben poco, se non fai caccia fotografica da appostamento, vale a dire poncho mimetico, o tenda (capanno) mimetica o rete mimetica. Allora ti vengono addosso, se non fumi e non mangi aglio e cipolle crude...

  • Camillo Giupponi 9 anni, 1 mese

    Grazie Renato, davvero molto gentile. Non ho ancora trovato la rivista in edicola, e' stato molto lusinghiero quando la redazione di Orobie mi ha contattato x avere gli originali delle foto. Si abito a Pagazzano, pero' sono originario della Val Brembana. Ciao e ancora grazie!

  • Renato Aldo Ferri 9 anni, 1 mese

    Complimenti Camillo per le fotografie di Click di Orobie sulla rivista di novembre! (non sapevo che eri di Pagazzano) ciao.

  • Camillo Giupponi 9 anni, 1 mese

    Grazie Agnese.

  • agnese econimo 9 anni, 1 mese

    cerca qualche galleria sul web così vedi gli esempi, basta cliccare su nikon 70 300 gallery e ti escono le foto scattate, oppure su flickr 70 300 group, è ottimo, oppure un bridge panasonic 20x o qualcosa del genere, pesa poco e arriva a notevoli distanze e ha anche ottime lenti nitide, il nikon costa circa 500 euro, il mio più di 1000 ma me l'hanno regalato ciao,

  • Camillo Giupponi 9 anni, 1 mese

    Grazie Maurizio e Agnese, rileggo i commenti con piu' attenzione e poi decido. Ciao

  • maurizio crespi 9 anni, 1 mese

    Come Tamron Wikipedia dà un elenco aggiornato in cui figurano 2 200/500, uno è diaframma 5,6 e l'altro 6,9 per i prezzi vai sui vari rivenditori, idem con Sigma, di più per adesso non posso fare, mia moglie mi ha ordinato di pargolare i pargoli (in pargolese: mettili a letto !!!)

  • maurizio crespi 9 anni, 1 mese

    Il 70/300 non è molto di più del 70/200 ma se lo duplichi ti trovi con diaframmi 8 e 11, quindi devi aumentare gli ISO a rischio rumore. L'80/400 di Agnese è un'ottima idea, se ci dice cosa costa. Un' alternativa validissima anche se snobbata dai più è il tele 500 f8 catadiottrico (od obiettivo a specchio) che pesa a malapena 800 grammi, è lungo meno di 15 cm. con diam. di circa 10 e costa meno di 900 €. E' vero che duplicato diventa f16 ma è anche 1.000 mm !!! (sul pieno formato, in APS equivale a 750 mm e duplicato a 1.500 mm !!! ) Adesso comunque ci guardo:

  • Camillo Giupponi 9 anni, 1 mese

    Si in effetti il 200 e' un po' pochino. Hai idea di quanto possa costare il 70 300 Nikon vr e se esiste una 'sottomarca' affidabile ed economica? Ciao e grazie

  • agnese econimo 9 anni, 1 mese

    http://www.orobie.it/photologue_extended/photo/valgrande-dei-camuni_14_666jpg/ questo è tutto quello che sono riuscita a fare, ma erano vicini, tra la casera e il bivanno, forse perchè aveva appena nevicato in alto ed erano scesi, ciao

  • agnese econimo 9 anni, 1 mese

    70 300 Nikon vr, io ho un 80 400 che mi hanno regalato ma costa e pesa parecchio, se avessi dovuto comperarlo avrei preso quel 70 300, anche se per questi animali bisogna appostarsi, c'ero stata qualche anno fa proprio nella stagione degli amori, ce n'erano tanti anche vicini ma con il 55 200 non sono riuscita a fotografarli tanto bene, mi vedevano e si allontanavano, ciao

  • maurizio crespi 9 anni, 1 mese

    1,000 € è più realistico... ma è meglio investire nelle ottiche che nel corpo macchina, in buona sostanza nel body è sufficiente che ci sia l'esposimetro collegato all'otturatore. Tutti gadget delle nuove fotocamere non servono praticamente a nulla, che fa la foto è l'ottica. Se devo fare i filmati (per esempio) compro la telecamera e se devo far le foto la fotocamera e non viceversa. Riguardo al grandangolo lo zoom in questo caso va benissimo, fermo restando il principio di uno zoom di LIMITATA escursione focale (nel full frame si spazia dai 17/35 ai 28/70 per aggiungere il 70/200 di cui ti parlavo. Ma i diaframmi di queste ottiche sono SEMPRE 2,8 e non variano al variare della focale!

  • Camillo Giupponi 9 anni, 1 mese

    Innanzitutto grazie per tutte queste informazioni. Ho una Nikon D60. Il tele SIGMA 4 anni fa l'avevo pagato 179 euro. Sinceramente non vorrei per ora che mi sto' ancora impratichendo spendere cifre eccessive anche perche' volevo anche acquistare un grandangolo prima o poi. Se partiamo da 500 euro (poi eventualmente vediamo) pensi sia una cifra ridicola? Grazie

  • maurizio crespi 9 anni, 1 mese

    Dimenticavo: montano lenti asferiche, sono apocromatici e utilizzano vetri abassa dispersione... Vado a cena, tu saltala e rispondimi :-DDD

  • maurizio crespi 9 anni, 1 mese

    SIMA apertura. Inoltre non varia la distanza minima di messa a fuoco, che a 400 è circa 1,80 mt. Questi piccoli tele professionali sono in catalogo anche di Sigma e Tamron e il costo non è basso ma neppure alto come Can/Nik, vantano elicoidi di messa a fuoco in ottone o alluminio (e non plastica) e scorrimento su cuscinetti ad aghi, sia per la messa a fuoco che per la zoomata. Belle bestioline, no? Il trattamento antiriflessi è migliore, il contrasto maggiore ecc. Dimmi che fotocamera hai che faccio una piccola ricerca (e se ti va specifica il budget)

  • maurizio crespi 9 anni, 1 mese

    Amico mio, mi spiace per il defunto (sei sicuro che lo sia? senti un fotoriparatore o l'assistenza Sigma stessa prima di buttarlo). Se risultasse antieconomica la riparazione per gli animali molto distanti il 400 è il minimo, fisso costa parecchio e pesa in proporzione. La resa ottica è eccellente per la meccanica ridotta, in pratica solo la messa a fuoco. Gli zoom vanno bene in quanto coprono un'infinità di focali (es. 100/400) costano meno ma la resa ottica per quanto buona deve tener conto di una meccanica complessa. Per quello NON penserei alla funzione Macro compresa per non peggiorare la situazione. Ricorda che le cose che van bene per tutto di solito non vanno BENE per niente. Poi c'è la cifra che puoi permetterti. Tamron è un'ottima alternativa al Sigma, spende meno in pubblicità e costa poco di meno ma molti sostengono che qualitativamente sia migliore del Sigma. Se hai Canon o Nikon e puoi permetterti gli originali (o Pentax, Olympus ecc) nei primi due casi acquisti l'equivalente di Sigma o Tamron pagando IN PIU' il nome. A meno che tu ti possa permettere i professionali. Che costano come un'utilitaria. Altra cosa? quante volte in effetti riprendi animali lontani? Se di rado un bel 70/200 f.2,8 più un buon duplicatore (Tamron serie bianca) 1,4x e 2x ti portano a perdere solo uno stop il primo ma l'ottica diventa circa 100/280, col secondo perdi 2 stop ma diventa 140/400 con una resa ottica ancora migliore di quelli più spinti ma con diaframmi CHIUSI anche alla MAS-

  • Camillo Giupponi 9 anni, 1 mese

    Grazie per le indicazioni. Sicuramente l'anno prossimo cerchero' di tornarci magari anticipando di 2 settimane e l'alzata mattutina. Aspetto le tue foto. Ciao

  • Emanuele Musitelli 9 anni, 1 mese

    io sono partito alla 5.00 da casa e sono salito in valle alle prime luci ,in cima alla valle ,ho incontrato due fotoamatori con i teleobiettivi che erano saliti al mattino presto in jeep con il permesso e mi hanno spiegato che la settimana ideale era gia' passata perche' quest'anno la settimana "degli amori" (in calore) stranamente e' si e' anticipata di 15 giorni ,percui a questo punto risultava difficile avvicinare di molto i cervi ed e' per questo motivo che ho cercato un giro alternativo per avvicinarmi ,anche se di fatto li ho rincorsi per mezza valle a circa 100 metri di distanza ,pero' qualche scatto interessante sono riuscito a farlo ..magari a fine settimana pubblichero' le mie penso in 2 parti ,la prima pero' senza i cervi ciao

  • Camillo Giupponi 9 anni, 1 mese

    Ciao Maurizio. x cogliere la differenza fra la 11 e la 12 occorre la lente di ingrandimento, le macchioline marroni identificano il branco di cervi che si sta' spostando (meglio di niente come ricordo). Il tele e' anzi era un Sigma 70-300 F4-5.6 DG MACRO; all'inizio tutto ok poi posizionato su 300 si sono completamente bloccati gli obbiettivi e non sono piu' riuscito a muoverli per la messa a fuoco manuale. Lo avevo da diversi anni ed era economico. Ne approfitto per chiederti un consiglio: che obbiettivo mi consigli per questo tipo di fotografie? (animali a notevole distanza). Ciao e grazie

  • Camillo Giupponi 9 anni, 1 mese

    Io sono partito da Tu alle 9 (ci ho messo quasi 2 ore e mezza ad arrivarci) e sono arrivato al bivacco credo verso le 11,30 poi ho subito risalito la valle sino in cima e mi sono un po' dilungato fotografando camosci e cercando i cervi. Al ritorno sono giunto al bivacco sicuramente oltre le 14. E' stato comunque bello vederli da lontano e sentire il bramito rimbombare in valle. Non vedo l'ora che pubblichi le foto x vedere sti benedetti cervi (pensavo fossero un po' come gli stambecchi e fosse piu' facile avvicinarli). Ciao

  • maurizio crespi 9 anni, 1 mese

    Qual'è la differenza fra la 11 e la 12? Ci sono un paio di leggere sfocature nelle prime, ma cos'è successo al tele? Che tipo e che marca è? Belle comunque, a parte la scalogna...

  • Emanuele Musitelli 9 anni, 1 mese

    ciao Camillo ,fatalita' anche io sabato mattina ero in valle ,sono partito alle 7 dalla frazione di grano e ho fatto ,come al solito ,un percorso alternativo ,mi dispiace che tu non sia riuscito a fotografarli ,consolati il mio primo scatto ai cervi l' ho fatto dopo 4 ore di camminata ,magari ci siamo anche incrociati perche ' sono arrivato anch'io al bivacco ma scendendo dalla valle sopra verso le 13\14 ,vorra' dire che ci scambieremo le gallery ciao