Ciaspolata su Punta Auccia

1
3
1053

Piccola e poco conosciuta, la Punta Auccia pare non amare la folla di scialp che nel periodo invernale, sci ai piedi, disegnano i versanti delle più rinomate cime che le stanno dirimpetto, come il Dosso dei Galli, Dasnana e Dasdanino ma anche il tris di cime delle Colombine. Eppure, se è vero che nella botte piccola sta il vino buono, altrettanto si può dire della Punta Auccia!

Piccola e poco conosciuta ma dalla sua cuspide, che chiude al confine col cielo quella sua forma piramidale che si alza tra il Giogo dela Bala e la Sella dell’Auccia, regala non solo uno strepitoso panorama sull’infinità di cime circostanti ma anche un escursione invernale dove la neve, vera protagonista di quest’angolo del Maniva, trasforma magicamente la provinciale che porta al passo Crocedomini, solitamente grigia ed intrappolata dalla bruttura di cartelli stradali e traffico veicolare, in un susseguirsi di dune nevose dove l’irreale silenzio è scandito solo dalle ciaspole che si alternano passo dopo passo nella facile salita, sino a toccare il paradiso.

Commenti

mariolu sonzogni 3 anni, 10 mesi

più che le ciaspole ti vedo calzare i ramponi :-D belle foto Cristian.... ciao

  • 1
  • 0
  • Cristian Riva 3 anni, 10 mesi

    Eh sì, l'ultimo tratto un po' più vertical era completamente ghiacciato. Ciao Mario! ;-)