Meraviglioso Vigna Vaga

0
1
996

Bella ed impegnativa gita in Val Seriana con Matu, Simon, Andrea e Tino. Sfrutto il report di Andrea sempre esaustivo…

Oggi solo noi in questo tratto di Val Sedornia, ma chi la dura la vince! Da Tezzi spallaggio di 20 minuti abbondanti fino alla cappelletta di San Carlo, poi "trasferimento" in piano fino alle Stalle di Vigna e quindi su nel canale fino ad arrivare nell'infinita testata della valle, che ci fa penare per il grande zoccolo sotto gli sci... qui si è in campo libero e, anche per la nebbia che viene e che va, procediamo un po’ a naso, raggiungiamo l'ampio crinale e quando finalmente la nebbia se ne va del tutto siamo nei pressi del Passo di Fontanamora, che raggiungiamo non prima di aver salito, fin sotto la bastionata rocciosa, i contrafforti della Cima di Fontanamora per goderci una seppur breve discesa su ottima neve farinosa su fondo duro. Tornati al passo ripelliamo e raggiungiamo l'intonsa cima del Vigna Vaga, dove ci rifocilliamo e aspettiamo che passi l'ennesimo banco di nebbia (che però sarà l'ultimo, poi spazio al bel tempo). La copertura nuvolosa e le temperature alte rendono la neve primaverile, condizioni strane per gennaio ma che ci consentono sempre una bella sciata. Da poco oltre la vetta scendiamo il ben pendio che ci deposita nella grande conca sottostante, da qui ci inseriamo nel canalone proprio a ridosso delle pareti del Vigna Vaga (scendere solo in neve sicura) che con ottimo dislivello e sciata sempre goduriosa praticamente ci riporta direttamente alle baite di fondovalle! Gran canale inaspettato davvero. Dalle baite andiamo a uovo per spingere il meno possibile nella piatta Val Sedornia, quindi sci in spalla per l'ultimo tratto e birra finale a suggellare un itinerario che oggi per le condizioni della neve e per la nebbia del mattino non era scontato, in zona remota e senza nessun altro in giro. Proprio per questo è stata una gran bella soddisfazione!