Orobie viste da nord: il Monte Disgrazia

2
2
1046

I programmi per questo fine settimana sono ben diversi e molto più ambiziosi, ma le previsioni meteo incerte della domenica ci fanno cambiare meta e ridimensionare i progetti concentrandoli sul sabato.

Così con Muro, Lucio e Andrea Corty decidiamo di “ripiegare” su una gran bella cima che ci manca e che da sempre osserviamo dalle belle Orobie, il Disgrazia!

Partenza nel cuore della notte e, poco dopo le 5.00 siamo al parcheggio di Preda Rossa dove ci incamminiamo verso il rifugio Ponti che raggiungiamo dopo circa un’ora e mezza di cammino.

Breve pausa e poi via seguendo i vari bolli ed omini che permettono di raggiungere la morena che con pendenza costante ci porta fino a prendere il ghiacciaio di Preda Rossa.

Ci dirigiamo quindi verso la sella di Pioda (m 3387) e attraverso un canalino a dx del colle si guadagna la cresta, oltre il primo risalto.

Ora non ci resta che seguire la cresta, alternativamente di neve e di roccia, che si sale seguendo gli evidenti segni dei ramponi sulle rocce. Alcuni punti sono piuttosto esposti e ripidi, ma la presenza di ottimi appigli per mani e piedi, e l’assenza di ghiaccio nei tratti nevosi, ci permette una progressione rapida e sicura.

Il meteo rimane variabile e molto fresco, ma il panorama è comunque meraviglioso e dalla cresta lo si può ammirare in tutto il suo splendore.

Poco dopo le 10 raggiungiamo la vetta dove ci possiamo rilassare qualche minuto e goderci lo spettacolo di questa meravigliosa montagna che, da sempre, ammiriamo dalle Orobie.

La discesa avviene dal medesimo itinerario percorrendo con la massima attenzione la lunga cresta che pare non finire mai! Eseguiamo due piccole doppie per superare agevolmente ed in sicurezza i passaggi più delicati poi, una volta arrivati al ghiacciaio, non ci resta che scendere rapidi alla morena e quindi al rifugio per una bella birra fresca.

Rientriamo alla macchina percorrendo il sentiero della morena, più diretto e rapido, una sciacquata nel fresco torrente e poi via verso casa!

Anche se i nostri programmi erano ben altri siamo riusciti a “portare a casa” una gran bella gita e da oggi lo sguardo dalle Orobie verso il Disgrazia avrà un sapore diverso e bellissimo!

Commenti

Marco Caccia 5 mesi

Grazie mille!!!

  • Maurizio Motta 5 mesi

    Complimenti Marco, bella salita! ...per me uno dei primi "appropinquamenti" ai 4.000! ...ricordi di gioventù!...dal canalone Schenatti che ora "non c'è più"! E' sempre bello seguire le tue salite. Ho recentemente visto la tua salita al Dent d'Herens...WOW!!! Ciao a presto