Con il Cai Valfurva sul Resegone

0
1
652

La sezione di Valfurva (Sondrio) del Club alpino italiano ha compiuto, sabato 20 e domenica 21 ottobre, una gita escursionistica ai Piani di Bobbio (Lecco) e al monte Resegone, la cui vetta è posta a 1.875 metri di quota, con partenza dalla Bergamasca, da Brumano.

I partecipanti si sono ritrovati a Valfurva il sabato alle 6 e con mezzi propri hanno raggiunto Barzio, in Valsassina. Da lì hanno seguito il sentiero che porta al rifugio Buzzoni e dopo una breve sosta hanno fatto tappa ai Piani di Bobbio, nota località di sci alpino e nordico della Valsassina. Lì hanno fatto la pausa per il pranzo (con merenda al sacco) e poi è cominciata la discesa seguendo la strada forestale fino a Barzio. Una volta arrivati ai Piani dei Resinelli, gli escursionisti del Cai Valfurva hanno cenato e pernottato nella struttura. «A questo proposito – affermano gli organizzatori della gita – vogliamo rivolgere un sentito grazie di cuore ai nostri amici Nicola, Marilena e Daniel per l’accoglienza».

La domenica la comitiva è ripartita alle 7,30 con le auto fino a Brumano e poi a piedi è avvenuta la salita al rifugio Resegone e da lì è iniziato il lungo e bellissimo sentiero fino alla cima del monte Resegone (posta a 1.875 metri) prima nel bosco e poi su una cresta, con piccoli passaggi in roccia molto spettacolari. Merenda e foto di rito alla croce e al rifugio Azzoni e via in discesa verso Morterone e poi Brumano.

Gli amici del Cai di Valfurva sono rientrati in valle dopo una fermata per una pizza dall’ amico Gianni a Sonico Edolo. I partecipanti erano oltre 20. «Un grazie particolare – concludono – va ai nostri amici di Lecco, Danilo e compagni, che ci hanno accolto in cima».