La Valle dei Frati

1
2
1725

La Valle dei Frati, i Passi d'Aviasco, il Rifugio Laghi Gemelli..... e i 5 laghi.  Escursione ad anello da Carona. Lasciata la macchina alla centrale si sale per comoda carrozzabile sino alla frazione Pagliari, da qui si stacca il sentiero 247 (estivo per il Calvi) che prima attraversa la frazione e poi si abbassa a destra fino ad attraversare il fiume Brembo. Si prosegue sull'altro versante salendo per boschi fino alla località Dosso dei Signori (1728 m) sino a incrociare il sentiero 213 ( sentiero delle Orobie) che giunge dal rifugio Laghi Gemelli (ora chiuso per frana). Dopo poco si incrocia il sentiero 236  a quota 1752 m nelle vicinanze del torrente (a est) che scende dalla Valle dei Frati. Si sale lungo il bosco che si fa sempre più rado fino alla diga a quota 1939 m. Costeggiato il piccolo laghetto si risale la valle in ambiente molto selvaggio e con percorso a tratti disagevole per il fondo del sentiero costituito da grossi massi e ghiaioso nei tratti più ripidi. Giunti alla sommità del vallone si presentano i due Passi d'Aviasco. A sx il il Passo 2289 m che consente il collegamento (sentiero 229) con la Valgoglio passando attraverso il lago d'Aviasco, oggi coperto dalle nuvole e successivamente al lago Nero.... mentre a destra il Passo d'Aviasco che ci riporta in Val Brembana. Per sentiero 214, in un ampio e ancora verdeggiante vallone si scende al Lago Colombo 2039 m, si attraversa la diga dopo aver incrociato il sentiero che sale al Pizzo di Becco e per stradina si arriva ai laghi Gemelli e all'omonimo rifugio. Una breve sosta per poi ripartire in direzione Carona, sentiero 211. Si scende fino ad lago delle Casere, anche questo avvolto dalle nebbie, sino ad incrociare in prossimità del lago Marcio il sentiero che si stacca sulla destra, dopo averlo costeggiato, si risale un piccolo pendio sino al lago del Becco, dove sempre nella nebbia si giunge ad un incrocio; a destra s risale la valle sino al lago Colombo mentre a sinistra il sentiero ci porta in prossimità della diga. Da qui un'indicazione per Carona che con brevi e ripidi zig zag ci riporta sul sentiero 211 principale in direzione Carona.

Commenti

Adriano Selleri 1 anno

Bellissimo giro con dettagliata descrizione. Il lago Marcio è sempre incantevole. Ciao.