Orobie Ultra Trail 1.799 i finisher 2019

0
1
538

Novità nei tracciati e nell'arrivo e cambiamenti dell'ultima a causa del maltempo. E' stata un'edizione con molte incognite per l'Orobie Ultra Trail; ma anche con tante emozioni.

Partenze anticipate per entrambe le gare e il tracciato del Gto è stato accorciato con la partenza dal Passo di Zambla anziché da Carona, portando la gara a circa 43 chilometri con un dislivello positivo di 1. 900 metri. Non sono mancate le polemiche, ma tra gli organizzatori ha prevalso la necessità di garantire la sicurezza dei partecipanti

Per la prima volta il traguardo è stato posizionato in piazza della Cittadella e non in piazza Vecchia, ma il cambiamento non ha inciso sul fascino dell'arrivo nel borgo storico di Bergamo Alta.

1.799 i finisher totali delle 3 gare: 885 per Gto, 445 per Mto e 469 per Bgut.

 

A conquistare il gradino più alto del podio di Gto è stato Stefano Rinaldi. Un successo che arriva in scia alla vittoria del Gran Trail Courmayeur e del secondo posto conquistato all'Ultra Dolomites. Secondo a tagliare il traguardo Donatello Rota, che sale sul podio dopo l’ottimo quinto posto della scorsa edizione. Al terzo posto Matteo Longhi. Il podio femminile ha visto il trionfo di Maria Eugenia Rossi, fresca di vittoria alla prima edizione del Val di Riso Trail. Seconda Virginia Olivieri  e terza Federica Giudici.

Luca Rota è invece il vincitore della prima edizione di Mto; secondo posto per Fabio Bonfanti e terzo gradino del podio per Denny Epis.  Tra le donne ha prevalso Cristina Sonzogni. Sul podio con lei la polacca Marta Wenta ed Elena Sala.

Franco Zanotti e  Chiara Milanesi hanno invece conquistato la Bergamo Urban Run. A completare il podio maschile Roberto Antonelli e Mattia Bertocchi; e quello femminile Alice Colonetti e Lara Birolini.

"Modificare e riorganizzare gare come Gto e Mto è estremamente complesso dal punto di vista logistico, tecnico e burocratico. In poche ore abbiamo dovuto allertare telefonicamente più di 400 volontari, aggiornare il piano di sicurezza e tutte le richieste di permessi, richiedere e organizzare la nuova partenza da Passo di Zambla, spostare i ristori e ricontrollare tutta la tracciatura  - ha spiegato Matteo Zanardi, coordinatore di Orobie Ultra Trail - Uno sforzo organizzativo che ha richiesto la collaborazione di moltissime persone che vogliamo ringraziare: le istituzioni locali che si sono rese subito disponibili, i volontari, i responsabili dei servizi di emergenza e di soccorso e tutti coloro che si sono impegnati per rendere possibile questo evento in circostanze straordinarie. Nonostante siamo stati costretti dalle gravi condizioni meteorologiche a modificare alcuni aspetti di questa Orobie Ultra Trail al fine di consentirne lo svolgimento in sicurezza, siamo orgogliosi del lavoro fatto; non nascondiamo il rammarico per le reazioni di una minoranza di quegli stessi atleti per cui mettiamo cuore e anima. Siamo invece felici che alla maggioranza di essi questa manifestazione abbia saputo comunque regalare tante emozioni e soddisfazioni. Ci teniamo pertanto a ringraziare tutti coloro i quali hanno contribuito alla sua realizzazione, i nostri Sponsor e gli imprenditori che credono nel territorio e investono per esso." 


Agli iscritti al Gto che hanno deciso di non correre sul tracciato ridotto, sarà effettuato uno sconto del 40% sulla fascia di prezzo in corso di validità al momento dell’iscrizione per la prossima edizione. Nel 2020 tornerà anche l'Ultra di 140 chilometri. Le date dell'edizione numero 6 sono dal 24 al 26 luglio

Guarda le foto di Marin Forcella e Roby Bragotto!