In FILARESSA e COSTONE ad anello sui sentieri sopra casa-Zogno 10mar21

0
2
1494

In Filaressa (1132 m), Costone (1195 m), Stalle Fodone (900 m) ad anello sui sentieri sopra casa da Cafredda di Poscante-Zogno 10nar21

Percorso:

Salita:

Ponte Cafredda (410 m) di Poscante di Zogno > Sent. 351 B > Forcella del Monte di Nese ( 840 m) > Sent. 351 > Monte Filaressa (1132 m) > Discesa da Filaressa per variante ‘Difficile’ e ripida risalita al Monte Costone (1195 m)

Discesa:

Dal Costone sul sent. 351 fin nei pressi della Stalla Fopp > Stradetta a sx per ‘Stalla del Fopp (1110 m) > Sentiero in decisa discesa per bosco alla Stalla Galuf (900 m) e Stalle Foldone (850-800 m) > Strada agrosilvopastorale per Pratogrande di Poscante > Su strada asfaltata rientro al parcheggio di Cafredda di Poscante.

Dislivello: 870 m

Difficoltà: E (Escursionisti) con discesa dalla Filaressa per sent. ‘Difficile’-EE, evitabile se si scende dal sent. normale più lungo 531

Distanza: 11,69 Km

Tempi: complessive quasi 5 ore.

Dopo la salita alla Madonnina del Costone dai bei pratoni delle Baite Foldone panoramici sulla conca di Zogno fatta insieme all’amico Mario e mio figlio Raffaele , mi ispira l’dea di compiere un bell’anello sui monti Filaressa e Costone che vedo da casa, partendo da Cafredda di Poscante e salendo il sent. 531B, che da troppo tempo non frequento, alla Forcella del Monte di Nese !

Detto fatto.

Mercoledì 10 marzo, annunciata bella giornata e così sarà, in solitaria da casa-Zogno in auto raggiunta via Grumello-Grimolto Cafredda di Poscante, lascio l’auto nel parcheggio di Cafredda poco prima del Ponte Cafredda.

Raggiunto quindi Ponte Cafredda (410 m) imbocco il ben segnalato sent. CAI 351B per Forcella Monte di Nese e Filaressa.

Storico sentiero di collegamento storico tra la Valle Brembana e Seriana, ricordato anche come ‘ Il sentiero del ‘Preòst Sant-Don Giovanni Antonio Rubbi (https://forum.valbrembanaweb.com/trekking-escursioni-valle-brembana-orobie-f87/sentiero-del-preost-sant-don-giovanni-antonio-rubbi-t8976.html

)

Risalito praticamente per la prima volta questo sentiero che si sviluppa per gran parte su stradetta agrosilvopastorale, alla Forcella del Monte di Nese (840 m), crocevia de sentieri , imbocco sulla sx il sent. 351 che risale al Monte Filaressa sulla linea di cresta-confine tra il territorio di Zogno in Val Brembana e quello di Alzano in Val Seriana.

Bella vista panoramica sulla conca di Zogno da un lato e su Monte di Nese, Canto Basso e Alto dall’altro e verso le colline e la pianura andando oltre.

Per un primo breve tratto il 531 sale in decisa salita, come stradetta cementata, per poi divenire sentiero vero e proprio, proseguire in falsopiano per breve tratto e riprendere a salire decisamente per raggiungere la cima della Filaressa (1134 m), attraversando magri pascoli, prati incolti e ,verso la cima, boschi di prevalenti carpini neri.

Bella la croce posta nel 1972 in vetta alla Filaressa, il cui versante esposto a mezzogiorno discende gradatamente verso Monte di Nese, Olera, Burro, Brumano, frazioni di Alzano Lombardo, mentre il versante nord è roccioso, discendente a picco sulla selletta che lo separa dal Monte Costone.

Ben visibile dalla cima della Filaressa il tracciato del sentiero che dalla sottostante selletta sale ripido alla cima del Costone.

Bello il panorama ad est verso le cime del Podona e la sottostante Val Formica che si conclude in alto con il piccolo borgo di Salmezza, adagiato in una suggestiva piccola conca prativa.

Mentre mi godo il panorama mi gusto anche un buon pranzetto al sacco.

Discendo dalla cima della Filaressa per direttissima, seguendo con attenzione l’erto sentiero, (segnalato come ‘difficile’ al suo termine alla sottostante selletta) attrezzato in un passaggio da fune metallica, alla sottostante selletta dove rientro nel sentiero normale 531.

Salgo quindi la dorsale sud del Monte Costone percorrendo il ripido sentiero che mi porta in vetta (1195 m), sul cui pianoro nell’estate del 2015 è stata posta una bella bianca Madonnina dal CAI di Alzano a ricordo dei suoi defunti.

Bello il panorama dal Costone, da un lato verso la bassa e media Valle Brembana con in primo piano la conca di Zogno ed i suoi monti e dall’altro verso la Valle Seriana con le dirimpettaie cime della Filaressa e della Podona, la conca di Salmezza e l’altopiano di Selvino con la Cornagera e il Poieto.

Dopo le foto e i selfie alla bella Madonnina che vedo da casa mia, proseguo sul 531 sul filo di cresta del Costone ma ben presto lascio il sent. 351 per seguire a sx il raccordo che mi abbassa alla stradetta agrosilvopastorale che mi porta al piccolo pianoro della Stalla del Fopp (1100 m).

A questo punto imbocco sulla dx il sentiero che in decisa discesa nel bosco mi abbassa fino a giungere ai bei pratoni della Stalla Galuf e delle Stalle Foldone.

Lasciato il sentiero che discende a dx nel bosco, entro a sx nei bei pratoni,costellati di filari di alte betulle, che discendo a filo del lato sx su labile traccia passando prima alla Stalla Galuf (900 m) poi da due bei roccoli con capanni di caccia ed infine ad alcune belle Stalle Foldone (850-800 m) panoramiche sulla conca di Zogno.

Al termine dei pratoni delle Stalle Foldone imbocco la bella strada agrosilvopastorale che alternando tratti cementati a tratti in terra battuita in decisa discesa mi conduce a Pratogrande di Poscante da dove, seguendo tratto di strada asfaltata, rientro al parcheggio vicino al Ponte Cafredda, chiudendo così un bell’anello che compio con soddisfazione per la prima volta sui monti Filaressa e Costone che vedo ogni giorno da casa !