Zogno, da casa, anello via Ambria-Camonier, prima volta- 22mar21

0
0
435

Per la serie ‘Escursioni da casa’, ecco il mio primo anello Zogno-Ambria-Camonier-Somendenna-Endenna, salendo per la prima volta il poco frequentato e non segnalato sentiero piuttosto scosceso da Ambria di Zogno (300 m) a Camonier (640 m) contrada di Somendenna di Zogno.

Percorso:

Salita:

Zogno (300 m) > per mulattiera Camanghè – Acquada- Ambria> per sentiero Ambria (327 m) -Camonier (640 m) – Somendenna (671 m)

Discesa: Somendenna > sul sent. 514 Pradelli (628 m) > Endenna (405 m) > Romacolo-Zogno

Dislivello: 480 m

Distanza: Orux Maps km 8,89 – Wikiloc Km 10

Difficoltà: Escursionistica

Tempi:complessive circa 3 ore

N. B, Escursione fattibile in mezza giornata

Per chi proviene da altro paese si consiglia di raggiungere e parcheggiare l’auto nel vasto parcheggio gratuito al Piazzale del mercato (non il sabato giorno di mercato !)

Preparato a tavolino su mappe un itineraio sommario, la mattina del 22 marzo 2021, mi avvio per scoprire e salire il sentiero ancora sconosciuto che sale da Ambria di Zogno a Camonier.

Partito da casa, presso la Stazione di Zogno, superato il Ponte Nuovo , salgo percorrendo la vecchia mulattiera per via Ronco a Camanghé, da dove discendo alla località Acquada per raggiungere Ambria , da dove, su stradetta sopra il campo sportivo raggiungo il punto di partenza del sentiero per Camonier.

Sentiero non segnalato, ma conosciuto da molti anche se salito da pochi.

La mia salita diviene un po’ intrigante perché per la prima volta in solitaria salgo un sentiero mai percorso affidandomi alle indicazioni passatemi da amici che lo conoscono.

Il sentiero che all’inizio in decisa salita appare ben tracciato, a tratti ben ‘scavato’ nel terreno del fitto bosco, diviene in alto piuttosto scosceso.

Piuttosto scarsa la presenza di fiori primaverili che ho sperimentato su altri sentieri della conca di Zogno. Comunque mi appare piacevole la salita su un sentiero ‘selvaggio’ che ti stimola a scoprirlo , a salirlo, a scegliere ai tre bivii la direzione giusta, non facilmente individuabile, vista la mancanza quasi assoluta di segnaletica, salvo qualche freccia rossa consunta su un traliccio e poco più !

Diciamo che io me la sono cavata bene e nella relazione ho postato foto che per i bivii propongono la scelta della direzione giusta.

Al termine della salita in ombra nel bosco esco a rivedere la luce del sole ai prati di Camonier (640 m) , bella contrada posta su un dosso panoramico rivolto verso il centro di Somendenna a sud e verso i monti della Val Serina a nord.

Dopo aver visitato il borgo nelle sue caratteristiche viuzze ancora ben mantenute con numerose case restaurate a modo, salito verso la chiesa di Somendenna (671 m) osservo e riprendo il piccolo borgo montano.

Raggiunta quindi la Chiesa di Somendenna proseguo per via Costa Berlendis fin o al suo termine dove, incrociato il sent. 154 che sale da Zogno e prosegue per Miragolo, lo discendo brevemente fino a raggiungere un bel punto panoramico sulla conca di Zogno.

Qui mi trattengo per un momento a riprendere il panorama anche con foto panoramiche e video.

Seguendo il 514 disceso poi a Pradelli mi abbasso ad Endenna per poi discendere a Romacolo di Zogno dove all’altezza dellla Trattoria Breve Respiro, termina il sent. 154.

Da Romacolo in breve rientro a casa passando sul Ponte Vecchio comcludendo così alle 12.30 una bella escursione mattutina che mi ha regalato un bell’anello sui sentieri di casa scoprendo e precorrendo