Valchiavenna in rosa

0
1
859

Ecco le immagini dei monumenti della Valchiavenna illuminati di rosa in omaggio al Giro d'Italia che attraverserà questi luoghi a fine maggio.

La notte dell'8 di aprile - un mese esatto prima dell'inizio del Giro - molti monumenti e luoghi simbolo della Valchiavenna si sono colorati di rosa: la statua di Nostra Signora d'Europa all'Alpe Motta e il Ponte Romano di Campodolcino; la Cascata di Pianazzo e la Chiesa dei SS. Pietro e Paolo a Madesimo; la Torre Civica e la Caurga a Chiavenna, oltre a Palazzo Vertemate Franchi a Prosto di Piuro.

L'iniziativa è nata dalla collaborazione tra i due Consorzi Turistici di Valchiavenna e Madesimo, i Comuni di Chiavenna, Campodolcino e Madesimo.

"Si tratta di un'occasione non solo per sensibilizzare la popolazione locale all'evento ormai prossimo - spiega il Direttore del Consorzio Turistico Valchiavenna Filippo Pighetti - ma è importante cogliere queste occasioni offerte dalla grande macchina del Giro d’Italia per avere importanti riscontri in termini di visibilità sui media nazionali."

E in occasione di Valchiavenna in rosa è stato promosso anche un concorso fotografico: i partecipanti sono invitati a postare i propri scatti nei social. Chi otterrà più like nell'arco di un mese vincerà un pass di accesso al villaggio di arrivo di tappa a Motta il 29 maggio. Un modo anche per far godere di tanta bellezza e unicità a chi, per via delle restrizioni sugli spostamenti, non ha potuto andare di persona a vedere i monumenti illuminati.

Guarda le foto pubblicate sulla pagina Facebook di Valchiavenna Turismo