A spasso per il Mortirolo

0
1
689

A tutto c’è rimedio, o quasi! Al meteo, che in questa capricciosa primavera regala ben pochi momenti di sole e mi vede costretto a scegliere con il lanternino l’angolo lombardo meno colpito dalle precipitazioni. Agli imprevisti stradali, che m’impediscono di percorrere la provinciale sopra Monno che l’Anas ha chiuso per sistemarne la segnaletica. Ne esce fuori un bell’itinerario: abbandonata l’idea del monte Pagano, m’invento un percorso sino al Mortirolo, via Lago, con visita alle trincee del Dosso Signeul e poi al passo del Mortirolo, non certo quello ciclistico, che segna il giro di boa in quest’angolo della Valcamonica.