Ottobrata in Pizzo Arera (2512 m) – 10ott21

0
1
306

Pizzo Arera (2512 m) dal Parcheggio d’Alpe Arera (1600 m) via Rif. Capanna 2000- 18ott21

L’Arera si eleva maestoso tra la Valle Brembana e la Valle Seriana, con un versante settentrionale di rocce calcaree strapiombante sulla sottostante Valcanale e uno meridionale costituito da una grande bastionata rocciosa incisa da speroni e canaloni che in basso si stempera in ampie distese di pascoli.

Accesso e parcheggio

S può salire a Zambla Alta di Oltre il Colle sia dalla Valle Brembana che dalla Valle Seriana. Provenendo dalla prima si imbocca, all’altezza di Ambria di Zogno , la SP 27 di Val Serina, se si arriva invece dalla Valle Seriana, all’altezza di Ponte Nossa si sale a sinistra con la SP 46 fino al Passo di Zambla , da dove si scende a Zambla Alta : qui si devia sulla strada per Arera e il Rif. Capanna 2000 che porta al parcheggio di Alpe Arera, dove la sosta prevede il pagamento di un tichet (4€ al giorno).

Percorso:

Salita: Parcheggio Alpe Arera (1600 m) > Sent. 221-Rif. Capanna 2000 (1975 m) >Dalla cresta sud Pizzo Arera (2512 m)

Discesa: In senso inverso al percorso di salita

- Difficoltà: E (Escursionisti) fino al Rif. Capanna 2000 e promo tratto di salita in Arera fino al passaggio attrezzato con pioli e fune metallica; EE (Escursionisti esperti) lo scosceso, roccioso tratto finale.

- Dislivello: 924 m

- Distanza: Km 6,79

- Tempi: salita ore 3, complessivo ore 5

- Acqua assente, rifornirsi alla partenza o al Rif. Capanna 2000

18 ottobre 2021, splendida ottobrata!

Stavolta risalgo in Arera con mio figlio Raffaele che ci sale per la prima volta.

Lasciata l’auto al parcheggio d’Alpe Arera (1600 m) imbocchiamo il sentiero 221 che sale in direzione nord-ovest per raggiungere il costone che si affaccia sulla Val Vedra che risaliamo in decisa salita fino ad incrociare la strada forestale (deviazione per il sentiero 222) che in breve ci conduce al rifugio Capanna 2000 (1960 m).

Imboccato il sentiero per il Pizzo Arera che si sviluppa sul costone sud roccioso-erboso lo risaliamo in decisa salita superando facilmente alcuni passaggi anche su facili roccette.

Affrontiamo poi il tratto attrezzato sul canalino roccioso con pioli e fune metallici e il successivo ultimo impegnativo ripido tratto anche su rocce-roccette dove è indispensabile l’uso delle mani che ci porta in vetta al Pizzo Arera (2512 m).

Gi godiamo in vetta uno splendido panorama a 360° con ottima visibilità verso le Prealpi e le Alpi in lontananza, con pure discreta visibilità a sud verso le valli e la pianura dove è diffusa leggera foschia.

Gli scatti fotografici si susseguono a raffica !

Non siamo soli ed incontriamo altri escursionisti con i quali ci intratteniamo.

Mentre ci godiamo il panorama, il caldo sole e la compagnia consumiamo un buon pranzetto al sacco.

Ristorati e riposati scendiamo prestando molta attenzione a seguire la traccia meno difficoltosa ma comunque un po’ esposta a tratti su pendii scoscesi, canaloni e dirupi.

Superato il passaggio attrezzato scendiamo con tranquillità godendoci la spettacolare vista panoramica pomeridiana sulla conca di Oltre il Colle e le sue cime M.A.G.A ( Menna-Arera-Grem-Alben) ed oltre verso la Val Serina e le altre valli brembane.

Dal Rif. Capanna 2000 rientriamo sul bel comodo sentiero 221, riguardando indietro al Pizzo Arera baciato dal sole, al parcheggio d’Alpe Arera dove concludiamo contenti la nostra bella escursione