Cima Foppazzi (2097 m) e Cima Grem (2049 m)
da Alpe Arera -22ag22

0
0
124

In Cima Foppazzi (2097 m) la mia prima volta, ad anello, salita a vista e per tracciolina dal versante nord dalla Bocchetta del Cimetto (1935 m) e scesa dal sentierino per Bocchetta di Grem (1976 m).

In Cima Grem (2049 m) dalla bocchetta di Grem.

PERCORSO:

Alpe Arera (parcheggio 1600 m) > Sent. 237 >Baita Zuccone (1799 m) > Bocchetta di Camplano > Baita Camplano (1840 m) > Bocchetta di Cimetto (1935 m) > Salita a vista e per tracciolina dal versante nord a Cima Foppazzi (2097 m) > Discesa da sentierino a Bocchetta di Grem (1976 m) > Salita-discesa Cima Grem (2049 m) > Bocchetta di Grem > Bocchetta di Cimetto > Bocchetta-Baita Camplano >Baita Zuccone > Alpe Arera-parcheggio

Difficoltà : per gran parte escursionistica E, la salita a vista EE e discesa su sentierino (segnalato EE ) da Cima Foppazzi

Dislivello: 645 m

Distanza: 11 km

Tempi: 5 ore abbondanti

Acqua: scarsa, meglio rifornirsi alla partenza

Cima Foppazzi mi mancava, salito numerose volte in Cima Grem, non avevo mai allungato il percorso salendo anche sulla dirimpettaia Cima Foppazzi.

Ispirandomi ad una recente escursione degli amici Marco e Gina, esperti di escursioni in Conca di Oltre il Colle, saliti in Cima Foppazzi da Alpe Arera, ho voluto colmare la mia lacuna, salendo stavolta in Grem da nord , aggiungendo nel contempo la mancante Cima Foppazzi, partendo dall’Alpe Arera (parcheggio 1600 m) e seguendo per gran parte il sentiero CAI 237.

Detto fatto, lunedì 22 agosto, annunciata bella giornata estiva con previste sui monti solo innocue nubi pomeridiane, salgo in auto da Zambla Alta di Oltre il Colle (Alta Val Serina) alla Plassa e da lì (tiket di 4€) al Parcheggio Alpe Arera (1600 m).

Imbocco a dx la stradetta cementata di salita a Capanna 2000 che salgo fino ad un curvone , dove la lascio per seguire a dx la sterrata-erbosa stradetta agrosilvopastorale (per sent. CAI 237) , mentre nei pratoni pascola una numerosa mandria di mucche.

Seguita per buon tratto l’erbosa stradetta, la lascio per continuare a dx su sentiero vero e proprio (variante sent. CAI 237) che mi conduce a raggiungere la stradetta sterrata (sent. CAI 237) che mi conduce alla Baita Zuccone (1977 m).

Proseguo sul 237 prima in discesa e poi in salita, incontrando qui un’altra numerosa mandria di mucche, fino a salire, passata una valletta, alla Bocchetta di Camplano e al pianoro pascolivo di Baita Camplano (1840 m) in ormai Valle Seriana.

Seguendo il 237 a dx in direzione Cima Grem salgo fin quasi alla Bocchetta di Cimetto (1935 m), dove, lasciato il sentiero, a vista e per rade traccioline salgo in decisa-ripida salita il costone per gran parte erboso del versante nord della Cima Foppazzi.

E qui posso ammirare e fotografare numerose stelle alpine.

Intanto il cielo si è ricoperto di nuvole estive sparse sulle cime dei monti che mi regalano anche ombra e frescura.

Dopo faticosa salita, raggiunta la cresta sommitale del Foppazzi, il percorso diviene meno impegnativo fino a raggiungere la croce di vetta di Cima Foppazzi (2097 m) , posta quest’anno da poco.

Bellissimo il panorama a 360° verso le Prealpi a sud e verso la Alpi Orobie a nord.

Mi trattengo un bel po’ ad ammirare e fotografare il panorama di vetta che ammiro per la prima volta da questa cima ed insieme mi godo anche un buon pranzetto al sacco.

Poi discendo con attenzione seguendo il sentierino (segnalato EE) in decisa-ripida discesa alla Bocchetta di Grem (1976 m).

Da qui salgo in ripida salita alla Cima di Grem (2049 m) , che ho salito più volte, ma provenendo da sud, salendo dal Passo di Zambla.

Riammiro da questa cima lo splendido panorama sulla sottostante bellissima conca di Oltre il Colle e sulle sue cime M.A.G.A. (Menna-Arera-Grem-Alben), verso le valli e la pianura a sud e verso le Orobie a nord.

Sceso quindi alla Bocchetta di Grem, imboccato a sx il sent. 237, percorrendolo, in questo tratto e nel tratto dalla Baita Camplano, per la prima volta.

Sentiero ben tracciato anche se posto sulle ripide e rocciose pareti occidentali di Cima Foppazzi.

Rientrato quindi alla Bocchetta di Cimetto (1935 m) poco sotto chiudo con soddisfazione l’anello compiuto intorno alla Cima Foppazzi, salita per la prima volta.

Discendo quindi alla Baita Camplano, ripasso dalla Baita Zuccone, reincontrando le mandrie al pascolo, per poi concludere la mia bella escursione rientrando al parcheggio d’Alpe Arera, ammirando le cime salite baciate dal sole.