Festa di fiori sui dirimpettai Monti Ocone e Tesoro dalla Forcella Alta al Pertus – 11mar23

0
1
565

PERCORSO:

Partenza dalla Forcella Alta (1300 m) al Pertus , provenendo da Costa Valle Imagna > sul sentiero 571 : Monte Picchetto >ex-Convento > Passo del Pertus (1193 m) > sul sentiero 588 : Croce Monte Ocone (1351 m) > Sul sent. 588 e successivo 571 rientro alla Forcella Alta > salita al Monte Tesoro (1431 m) > rientro alla Forcella Alta

Difficoltà : E su percorso con ripida impegnativa salita sull’anticima con croce del Monte Ocone (1351 m) dal Passo del Pertus (1193 m)

Distanza: Km 7,49

Dislivello: complessivo 414 m

Tempi: complessive 4 ore

Attrezzatura: scarponi, bastoncini

Appoggi: solo alla Forcella Alta se aperto bar

Dopo due anni scelgo una meta ben conosciuta , molto bella, in compagnia dell’amica Katiuscia e della sua brava amica montagnina a quattro zampe Nina, che salgono in Ocone per la prima volta. La giornata dell’11 marzo 2023, annunciata bella, sarà serena, ventilata per vento di favonio da nord che apporterà a tratti velature estese e temperatura primaverile.

Raggiungiamo, provenendo da Costa Valle Imagna la Forcella Alta (frazione di Carenno –LC) a 1300 m , dove si stende il bel laghetto libero dal ghiaccio invernale. Parcheggiata l’auto, ci avviamo sul sent. 571 per il Pertus , seguendo la dorsale sud del Monte Picchetto, che in saliscendi si sviluppa tra spettacolari scenari di faggi secolari e roccoli e splendide fioriture primaverili, specialmente di ellebori variamente colorati.

Passando dall’ex-convento-colonia , raggiungiamo il Passo del Pertus (1193 m), attraversando lo storico Ponte degli Spagnoli.

Al bivio soprastante, lasciato sulla destra il sentiero 571, saliamo a sx sul sent. 588 allo splendido roccolo per poi, su ripido percorso con facili roccette, non senza un po’ di fatica, in vetta all’anticima del Monte Ocone (1351 m) proprio quando una velatura estesa passeggera ci nega la luce e i colori del sole.

Bella la lucente croce metallica, bellissimo il panorama (anche se la nuvola passeggera ci nega la vista al meglio) ad est verso la Valle Imagna e le Orobie, ad ovest verso la Brianza con i laghi di Annone e Pusiano , le cime del triangolo lariano con vista fin verso il Monte Rosa, a nord verso la cima dell’Ocone, la Corna Camozzera, il Resegone, le Grigne. Ci godiamo il panorama e ci intratteniamo un po’ baciati dal caldo sole, godendoci lo splendido panorama, mentre ci gustiamo anche un buon ristoro al sacco ! Discesi poi con attenzione al Passo del Pertus, mentre la nuvola passeggera ci lascia ridonandoci lo splendore del sole, rientriamo alla Forcella Alta, da dove , seguendo le abbondanti indicazioni, in mezz’oretta saliamo al Monte Tesoro, godendoci la vista del dirimpettaio Monte Ocone, da poco salito e il bellissimo panorama dei laghi brianzoli fin verso il Monte Rosa.

In vetta al Monte Tesoro (1431 m) possiamo osservare il Sacrario, grande struttura in cemento armato che ha fatto purtroppo scempio della bella cima!

In discesa dal Monte Tesoro alla Forcella Alta ci godiamo lo spettacolo del panorama sui laghi brianzoli e verso l’Ocone, la Corna Camozzera e il Resegone.

Rientriamo alla Forcella Alta contenti della bella escursione primaverile, che Katiuscia con Nina compie per la prima volta.