Articolo

ADDIO AL "BUTCH". RECUPERATO IL CORPO DI MARCO ANGHILERI

17 Marzo 2014 / 00:00
0
0
425
Scritto da Redazione Orobie
Articolo

ADDIO AL "BUTCH". RECUPERATO IL CORPO DI MARCO ANGHILERI

17 Marzo 2014/ 00:00
0
0
425
Scritto da Redazione Orobie

Ora è certo. Il corpo senza vita dell’alpinista lecchese Marco Anghileri è stato trovato e recuperato ai piedi del pilone centrale del Freney al Monte Bianco. La salma è stata trasportata a Courmayeur dall’elicottero del soccorso alpino valdostano. Nel pomeriggio di oggi, lunedì, ci sarà il riconoscimento da parte dei familiari.

L'alpinista 41enne di Lecco venerdì sera aveva centrato la prima invernale in solitaria alla via Jöri Bardill sul pilone centrale del Freney. L'ultimo avvistamento risale proprio al tardo pomeriggio di venerdì. Sabato mattina avrebbe dovuto raggiungere la cima del Bianco, per poi scendere dal versante francese a Chamonix, dove lo attendeva il padre. Diversi amici hanno seguito la sua impresa con il binocolo e lo hanno visto uscire dalla Bardill e affrontare la cresta, ma da qui in poi è calato il silenzio. Marco "Butch" Anghileri sarebbe precipitato dalla parete per circa 600 metri. Difficile ricostruire l'accaduto.

Marco lascia la moglie Barbara, i figli Carlo e Giulio e i fratelli Sara e Luca. Per il papà Aldino e la mamma si tratta di un secondo duro colpo, che segue alla scomparsa del primogenito Giorgio, anche lui alpinista, avvenuta nel 1997 in un incidente stradale.