Articolo

DUE CUORI E UNA CIASPOLATA E CORIANDOLI SULLA NEVE

13 Febbraio 2015 / 14:10
0
0
394
Scritto da Redazione Orobie
Articolo

DUE CUORI E UNA CIASPOLATA E CORIANDOLI SULLA NEVE

13 Febbraio 2015/ 14:10
0
0
394
Scritto da Redazione Orobie

Romantici cuori e coriandoli colorati sulla neve. E' il weekend degli innamorati e quello più atteso dai bambini. Le feste impazzano ovunque, in montagna, nei borghi e nelle città. 

 San Valentino romantico e sportivo insieme ai Piani dell'Avaro di Cusio. Con "Ciaspolando all'aperitivo", sabato si passeggerà sulla neve al tramonto, gustando un apertivo a tappe tra baite e rifugi. La partenza è dalle 16.30.

Ciaspolata di San Valentino anche nel Parco Nazionale dello Stelvio. Accompagnati da una Guida Alpina si eploreranno gli angoli più incantevoli del Parco. L'appuntamento è sabato alle 9 a Bormio, in piazza V Alpini. E può mancare una cenetta in rifugio? La festa degli innamorati in alta quota è all'Alpe Corte di Ardesio, in Valle Seriana. E' possibile anche dormire in rifugio. 

E dopo San Valentino tocca al carnevale sulla neve. A Valbondione, domenica si andrà con le ciaspole all'Osservatorio floro-faunistico di Maslana, dov'è prevista anche la proiezione di diapositive e filmati. Partenza alle 10 dal Palazzetto dello Sport.

In Valle Intelvi domenica è in programma la 9° ciaspolata "Memorial Luis da Bol". La manifestazione si terrà nello scenario dell’Alpe Grande e del Monte Generoso. Chi vuole correre, può partecipare al Trofeo Luis da Bol. Ritrovo dalle 8, alle 9.15 partenza della ciaspolata e alle 9.30 partenza della gara.

In Valsassina, si ciaspola al rifugio Santa Rita. Sabato si parte alle 15 dalla zona industriale di Giabbo, a Premana oppure da Introbio, in base alle condizioni meteo. L'arrivo al rifugio è previsto per le 20, giusto in tempo per aperitivo e cena.
In Valle di Scalve, sempre sabato, camminata con le racchette da neve lungo il percorso Prato grande – Some – Azzone. Ritrovo a Prato Grande di Schilpario alle 16. Al termine cena in compagnia nell’ex asilo di Azzone e visita guidata alla Torre Civica del paese.
All'Alpe Teglio c'è "Ciaspolando", che propone varie camminate con diverse difficoltà, ma sempre acompagnati da Guide Alpine. Appuntamento alle 9 alla partenza degli impianti. In programma anche simostrazioni di interventi di soccorso in montagna.

Nel fine settimana al lago della Vacca si svolgerà il 22° Raduno Scialpinistico della Valgrigna. Fitto il programma: sabato partenza da Bazena e salita sino alla Cima di Laione (2.757 m), infine discesa verso la Val Paghera. Salita al Passo di Laione e quindi discesa al rifugio Tita Sechi per la cena e il pernottamento. Domenica si parte dal rifugio per raggiungere il Passo delle Terre Fredde e da qui il Passo della Porta, dal quale si scende fino alle malghe di Stabbio e quindi in Campolaro. I partecipanti affronteranno nelle due giornate un dislivello complessivo di 1800 metri. Una bella impresa scialpinistica!

A San Primo per due giorni tornano gli anni Sessanta e Settanta. E',infatti, previsto uno slalom storico da affrontare con abbigliamento e attrezzature di quegli anni. Le gare prenderanno il via sabato alle 16.30 e proseguiranno domenica mattina alle 10.30.

Coriandoli nella neve, ma soprattutto nei borghi e nelle città

Grandi festeggiamenti a Schignano per il clou di una dellle manifestazioni folcloristiche più conosciute della Lombardia. Le maschere dei belli e dei brutti girano con le valige, perchè in passato gli uomini restavano in paese
pochi mesi all'anno e il mercoledì delle ceneri ripartivano per andare a lavorare all'estero. Da sabato a martedì il corteo delle maschere antiche con partenza da piazza San Giovanni alle 13.45 e arrivo alla frazione Auvrascio e
ritorno. Dopo la sfilata di sabato, Davide Van De Sfroos riceverà la cittadinanza onoraria per la canzone dedicata al carnevale, che ha reso Schignano famoso in tutt'Italia.

Le danze frenetiche dei Bagos impazzeranno domenica e martedì: anche a Bagolino la tradizione la fa da padrona con le colorate scenografie dei Balarì nei loro costumi tipici e gli elaborati cappelli rossi.
A Cantù maschere e carri(i più grandi della Lombardia) protagonisti sia sabato 14 che sabato 21 febbraio.
Ad Abbadia Lariana re Tivan e regina Breva sono pronti a dare il via al carnevale. Sabato alle 14 nel piazzale don Alippi riceveranno la chiave emblema del "Carnevàa de la Badia". Dopo i discorsi ai sudditi (per convencerli a mantenerli sul trono) partirà la sfilata. E poi spettacoli e animazione.

A Bergamo sabato apre il teatro Donizetti e nei vari spazi saranno organizzati incontri, laboratori e momenti di gioco. Il martedì grasso in Città Alta arriva lo «Street food» della sera: dalle 18 alle 22 i ristoratori scenderanno in
strada con assaggi di dolcetti e frittelle a prezzi particolarmente contenuti. Per i bimbi invece in Piazza Vecchia dalle 15.30 alle 17 frittelle e dolcetti gratuiti. La Fondazione Bergamo nella Storia unirà carnevale e San Valentino e sabato sera il Campanone di piazza Vecchia rimarrà aperto dalle 18 alle 22. Gli innamorati che si presenteranno in maschera potranno brindare dall'alto con un calice di spumante offerto dai commercianti e postare le proprie foto sulla pagina facebook di Città alta e su quella della Fondazione Bergamo nella Storia!

Doppia festa a Soncino con la sfilata dei carri allegorici domenica alle 14 e la replica martedì, con l'aggiunta di spettacoli e musica fino a notte fonda. Dalle 21.15 si terranno anche due spettacoli itineranti per le vie del borgo
e alle 22.30 i fuochi d'artificio. Nella Sala Ciminiera dell'ex Filanda dalle 23 Carnival Party.

A Clusone sabato festa per i bambini in piazza dell'Orologio, a partire dalle 14.30 con animazione e spettacoli di magia. Il martedì grasso invece, sempre alle 14.30, si terrà la tradizionale sfilata di carri dallo stadio fino a piazza
dell'Orologio. 

Per i più piccoli anche tanti divertenti laboratori. All'Oasi Galbusera Bianca di Rovagnate (Lc) domenica dalle 15 si realizzano maschere e costumi con materiale di riciclo. Maschere d'altri tempi a Parre, in Valle Seriana. Sabato alle 14 all'Antiquarium i bambini potranno scoprire com'erano utilizzate le maschere nel passato, in vari riti religiosi e non. A Filago (Bg) il carnevale sarà mostruoso. Sabato alle 15.30 al Centro Polifunzionale si realizzeranno maschere tridimensionali per travestirsi da mostri.


Villa Monastero di Varenna, in questo fine settimana ricco di feste e ricorrenze, apre i suoi giardini, nei quali si svolgerà una sfilata in maschere con partenza sabato ale 14.30 dall'imbarcadero.

Per San Valentino Bossico diventa "capitale" degli innamorati. Il centro storico è stato addobbato e in piazza è stato allestito un grande cuore, scenografia perfetta per gli scatti più romantici. Sabato alle 15 sarà organizzata una
passeggiata nella natura. Le coppie potranno anche registrare un videomessaggio e alle 22.30 lanciare in cielo le lanterne dei desideri.