Articolo

SPIAZZI DI GROMO, LA PALESTRA DELLO SCI

27 Febbraio 2015 / 11:50
0
0
312
Scritto da Redazione Orobie
Articolo

SPIAZZI DI GROMO, LA PALESTRA DELLO SCI

27 Febbraio 2015/ 11:50
0
0
312
Scritto da Redazione Orobie

Non solo impianti. Sulle pendici del Timogno convivono le tante anime dell'inverno: dallo scialpinismo alle ciaspole , alle discese tradizionali. Un esempio intelligente di come anche le piccole località sciistiche possano sopravvivere rispettando l'ambiente.

I gestori di questa località sciistica non si sono persi nell’inseguire la chimera di un grande comprensorio ma si sono concentrati sul migliorare l’offerta e differenziarla. Hanno intuito che il solo sci da discesa non era e hanno sviluppato forme di turismo alternative e a basso impatto ambientale. Qui gli scialpinisti sono sempre stati bene accetti e con loro gli amanti delle ciaspole; mentre d’estate si è dato spazio agli escursionisti, alla mountain bike e al down-hill.

In Orobie di marzo Maurizio Panseri e il fotografo Alberto Nardi ci portano nella bellissima conca degli Spiazzi di Gromo. Una salita tra i boschi, al mattino presto con il cielo ancora buio; fino ad ammirare il sorgere del sole dalla cima del Timogno.

Un'esperienza che in tanti condividono, magari ritagliandosi un paio d'ore di libertà prima del lavoro. Spiazzi è diventata una specie di grande palestra all’aperto ed è bastato semplicemente ripulire i boschi, sistemare i sentieri, segnalarli, modificare gli orari di apertura del rifugio, per fare convivere tutti gli amanti della neve e dello sport all’aria aperta.

In alcuni giorni sono di più gli scialpinisti e i ciaspolatori che gli sciatori in pista e quando, al termine della giornata, gli impianti si fermano ormai è abitudine che in alcune sere della settimana il rifugio resti aperto sino a notte per accogliere le decine e decine di amanti delle escursioni notturne.