Articolo

GREM, L'ULTIMA NEVE

27 Marzo 2015 / 12:00
0
0
365
Scritto da Redazione Orobie
Articolo

GREM, L'ULTIMA NEVE

27 Marzo 2015/ 12:00
0
0
365
Scritto da Redazione Orobie

La neve ci invita alle ultime escursioni con le pelli di foca o le ciaspole. Una meta sempre entusiasmante è il monte Grem. L’itinerario più classico e frequentato parte da Plassa di Oneta e in circa tre ore porta in vetta a2.049 metri, tra boschi e radure costellate di baite.

In alcuni fine settimana sembra che il mondo dello scialpinismo orobico si dia appuntamento qui: compagnie di ciaspolatori, accanto agli ski-alper più esperti, accomunati dalla passione per la montagna, da vivere ognuno con il proprio passo.

Sul numero di aprile di Orobie, Maurizio Panseri e Mauro Lanfranchi condividono con noi l’allegria di una giornata come queste, con la vetta brulicante di escursionisti e file di giacche a vento e pile a colorare la distesa bianca di neve.

Ci sono però anche itinerari più defilati come quello che porta alla cima del Golla. Si parte dalla località Cavagnoli, sopra l’abitato di Gorno; e si segue il sentiero 262, passando sotto le cime di Belloro. Il percorso attraversa boschi,  vallette e tocca le Baite Golla e Corna prima di raggiungere la cima.

Anche d’estate questa zona è il regno dell’escursionismo, grazie a una fitta rete di sentieri in grado di soddisfare tutte le esigenze. Immancabile una gita lungo il Sentiero dei fiori, che unisce la bellezza del paesaggio a spettacolari fioriture di grande valore botanico. In ogni stagione, quindi,  c’è un buon motivo per salire sul Grem.