Articolo

Lo zaino last minute

13 Luglio 2017 / 06:36
0
0
577
Scritto da Redazione Orobie
Articolo

Lo zaino last minute

13 Luglio 2017/ 06:36
0
0
577
Scritto da Redazione Orobie

A tutti sarà capitato almeno una volta nella vita di incontrare un escursionista disorganizzato. Se non vi è mai successo, probabilmente quell'escursionista siete voi.

Così abbiamo pensato a quale potrebbe essere lo zaino tipico di chi si riduce all’ultimo minuto e finisce per buttarci dentro tutto quello che capita sotto tiro: vi presentiamo lo zaino last-minute. Voi però non imitatelo!

Noi lo abbiamo pensato così:

1) Lo zaino del viaggiatore disorganizzato è letteralmente il primo zaino che capita sotto mano: vecchio o nuovo, capiente o striminzito, professionale o per la scuola, per il viaggiatore last-minute uno zaino vale l’altro, basta che abbia due spallini e il gioco è fatto. Essendo scelto senza troppa attenzione, lo immaginiamo privo di grandi comfort e riempito con quello che c’è.

2) Le scarpe sono vecchie sneaker in tela leggera e perciò non impermeabilizzate, cosicché il viaggiatore disorganizzato si ritroverà con i piedi zuppi ogni volta che dovrà attraversare un torrentello lungo il cammino. Inoltre, la suola piatta non garantisce una buona aderenza sui terreni impervi e la caviglia non è rinforzata.

3) I calzettoni da trekking del viaggiatore last-minute sono resistenti, lunghi, pratici e…spaiati. Perché può capitare di non aver tempo di abbinare i calzini. Del resto, in montagna si va per godere delle bellezze naturali, non certo per essere impeccabili.

4) Quando si affronta un sentiero di montagna, è importante avere sempre con sé una buona scorta d’acqua, in particolare se il cammino è lungo e le fontanelle scarseggiano. Il viaggiatore last minute però non si lascia scoraggiare e porta con sé solo una bottiglietta da mezzo litro, per non avere pesi eccessivi sulle spalle. Il rischio di disidratazione è dietro l’angolo, l’unica speranza del viaggiatore inesperto sarà di raggiungere al più presto un rifugio o di avere dei compagni di viaggio premurosi che gli offrano un po’ d’acqua.

5) La montagna è un luogo che sa sempre sorprendere per la sua bellezza cangiante: una macchina fotografica digitale è una valida alleata per catturare tutti i paesaggi più suggestivi lungo il cammino. Peccato che nella fretta possa capitare di dimenticare la memoria sd.

6) Delle riviste di enigmistica sono l’ideale per i momenti di pausa tra una salita e l’altra. Del resto, oltre al fisico bisogna tenere sempre allenata anche la mente.

Lo sappiamo: il viaggiatore last-minute non è proprio un escursionista modello. Nel caso ne incontraste uno, portate pazienza e non perdete l’occasione per dispensargli dei buoni consigli.

Vi ci ritrovate? Scopriremo presto se anche tra i nostri viaggiatori c'è chi ha combinato qualche pasticcio durante i preparativi per la partenza

Correlati

I Tesori della Dol, proiezione del film domenica a San Nicola

I Tesori della Dol, proiezione del film ...

Domenica 29 aprile nella chiesa di San Nicola sarà presentato «I Tesori della Dol», il film di Carlo Limonta sulla Dorsale orobica lecchese, teatro del ...

Articolo
I tesori della Dol, anteprima del film a Milano

"I tesori della Dol", anteprima del film...

Dall'edizione 2017 de "In viaggio sulle Orobie" è nato un docu-film, realizzato dal regista Carlo Limonta. Il video sarà presentato in anteprima a Milano ...

Evento
I segreti della Dol, finanziato il video

"I segreti della Dol", finanziato il video

Finanziato! Il progetto di realizzare un documentario sul sentiero della Dol -Dorsale orobica lecchese - ha raggiunto l'obiettivo di raccogliere 4.000 euro attraverso la ...

Articolo
Un video-documentario per far conoscere la Dol, la Dorsale orobica-lecchese

Un video-documentario per far conoscere ...

Mancano pochi giorni per raggiungere l'obiettivo. Poco meno di 3 settimane per riuscire a sostenere, anche con un piccolo contributo, la realizzazione di un ...

Articolo