Articolo

Rossi e Valoti: “Un saluto e 2.846 grazie”

14 Luglio 2017 / 09:00
0
0
1343
Scritto da Redazione Orobie
Articolo

Rossi e Valoti: “Un saluto e 2.846 grazie”

14 Luglio 2017/ 09:00
0
0
1343
Scritto da Redazione Orobie

Dopo il record della cordata più lunga al mondo di domenica 9 luglio in Presolana, il presidente della Provincia di Bergamo Matteo Rossi e il presidente del Cai orobico Paolo Valoti ringraziano tutti i partecipanti alla giornata da Guinness World Records. Con un pensiero anche alla redazione di Orobie.

“Un saluto e 2.846 grazie”. Il presidente della Provincia Matteo Rossi e il presidente del Cai di Bergamo Paolo Valoti hanno inviato una mail di ringraziamento ai “gentili amiche e amici della Presolana” che hanno reso possibile, domenica 9 luglio, il record della cordata più lunga al mondo, appunto formata da 2.846 persone. Ma in molti di più hanno affollato il massiccio per questa mobilitazione da Guinness World Record.

Scrivono Rossi e Valoti nei loro ringraziamenti congiunti: “Ancora sotto lo straripare di emozioni e felicità vogliamo esprimere profonda riconoscenze a voi capocordata, volontari Soccorso alpino e sanitari, tutti straordinari protagonisti dell’impresa mondiale della Cordata della Presolana. L’inondazione di immagini spettacolari e di energia positiva accesa nella nostra comunità e montagna bergamasca, rinforzano la nostra appartenenza e consapevolezza alla comunità della montagne che unisce culture e popoli del mondo, grazie alla sfida mondiale vinta insieme dell’abbraccio alla ‘Regina delle Orobie’, pensata e realizzata dalla forza, competenza e determinazione del volontariato per l’alpinismo e le montagne di Cai e Ana, Soccorso alpino, Corpo volontari Presolana e Akja, i vigili del fuoco della Lombardia, con il coordinamento della Provincia di Bergamo e la collaborazione concreta delle Comunità montane, dei Comuni di Castione della Presolana, Colere, Oltressenda Alta e Rovetta, e il determinante sostegno di un team di imprenditori appassionati e coraggiosi, e un esemplare staff per la comunicazione de L'Eco di Bergamo, la rivista Orobie e di Oriocenter”.

Per i presidenti di Provincia e Cai “ci vorranno altri diversi giorni per assorbire e capire bene cosa abbiamo costruito tutti insieme attorno alla nostra Regina delle Orobie, la più spettacolare cattedrale di calcare delle Dolomiti bergamasche, e che la giudice del Guinness World Records Lucia Sinigagliesi ha dichiarato e certificato sotto gli occhi di tutti i partecipanti e davanti al mondo, anche con il valore aggiunto della cordata della solidarietà per una montagna per tutti con rifugi e sentieri accoglienti e accessibili anche ai disabili e alle persone con ridotte capacità motorie”.

“In attesa di vedere il filmato ufficiale di questo nostro record internazionale di fiducia, fatiche e gioie condivise, e con l’auspicio di incontrarci nel corso dell'estate tra i rifugi e sentieri delle belle Orobie – scrivono ancora Matteo Rossi e Paolo Valoti nel loro messaggio di ringraziamento – rinnoviamo la nostra riconoscenza a tutti voi ambasciatori della Presolana e delle Orobie e vi abbracciamo tutti, uno a uno”.

Continuate a condividere con noi le vostre foto e le vostre emozioni dell'Abbraccio alla Presolana

Correlati

Orobie Extra. Avventure a domicilio

Orobie Extra. Avventure a domicilio

Con Orobie Extra vi facciamo il pieno di avventure. Rimanete a casa - come raccomanda anche il presidente del Cai di Bergamo Paolo Valoti nell ...

Articolo
Incanto Orobico: arte, cultura e gastronomia

Incanto Orobico: arte, cultura e gastronomia

Fondazione Lemine e Provincia di Bergamo propongono nuovi percorsi turistici tra arte, cultura ed eno-gastronomia. Giornate culturali in alcune delle più affascinanti località bergamasche ...

Evento
Orobie Extra. Il 7 luglio tra sentieri e rifugi con Save the Mountains

Orobie Extra. Il 7 luglio tra sentieri e...

Il 7 luglio appuntamento con "Save the Mountains and their cultural heritage". L'invito è di raggiungere i rifugi delle Orobie bergamasche in una ...

Articolo
A Radio Alta il ricordo di Mario Merelli

A Radio Alta il ricordo di Mario Merelli

Sette anni fa, il 18 gennaio 2012, l'alpinista Mario Merelli perdeva la vita sul pizzo Scais, nelle Orobie. Il suo ricordo è ancora vivo ...

Articolo