Articolo

Parte da Bergamo il progetto “Selvatici e buoni”

22 Settembre 2017 / 18:00
0
0
1502
Scritto da Redazione Orobie
Articolo

Parte da Bergamo il progetto “Selvatici e buoni”

22 Settembre 2017/ 18:00
0
0
1502
Scritto da Redazione Orobie

A Clusone (Bergamo) è stato dato il via libera a un progetto per la valorizzazione della selvaggina. Coinvolti istituzioni ed enti locali.

È stato presentato a Clusone (Bergamo), venerdì 22 settembre, il progetto “Selvatici e buoni”, che punta a valorizzare il patrimonio faunistico bergamasco, rispettando l’ambiente e dando nuovo impulso al turismo enogastronomico attraverso la creazione di una filiera tracciata della carne di selvaggina. Le finalità sono state presentate nella sede della Comunità montana Valle Seriana.

Alla presentazione hanno partecipato Danilo Cominelli (presidente della Comunità montana e sindaco di Parre), Paolo Olini (sindaco di Clusone), il presidente Nicola Perrotti, il presidente del comitato scientifico Maurizio Zipponi e il segretario generale Pietro Pietrafesa (Fondazione Una onlus), Silvio Barbero (Università degli Studi di Scienze gastronomiche Pollenzo), Paolo Lanfranchi (Università degli Studi di Milano, Dipartimento di Medicina veterinaria), Luca Pellicioli e Roberto Viganò (Studio associato AlpVet), Lorenzo Bertacchi (presidente Federcaccia Bergamo), Pierangelo Duci (Circolo Uncza Prealpi Orobiche), Gian Carlo Bosio (presidente Enalcaccia Bergamo), Pietro Bresciani (Ascom Bergamo), Pietro Bergamelli (Corpo polizia provinciale) e infine i presidenti Maurizio Volpi (Comprensorio alpino di caccia Prealpi bergamasche), Giacomo Dubiensky (Comprensorio alpino di caccia Valle Borlezza), Antonio Maj (Comprensorio alpino di caccia Valle di Scalve), Francesco Bassanelli (Comprensorio caccia Val Seriana) e Alessandro Bigoni (presidente della Comunità montana Laghi bergamaschi) .

Il progetto, curato dall’Università di Scienze gastronomiche di Pollenzo con il sostegno della Fondazione Una (Uomo natura ambiente) onlus, punta a ridare valore a un’eccellenza alimentare troppo spesso sottovalutata come la carne di selvaggina, che nel territorio bergamasco ha enormi potenzialità considerata la presenza di oltre 13.000 ungulati selvatici tra cui cervo, camoscio, capriolo e cinghiale. A margine della presentazione è partito il primo corso di formazione a cui hanno partecipato 35 iscritti. Seguirà un secondo corso a Bergamo a fine ottobre e uno a gennaio in collaborazione con Ascom.

Il territorio bergamasco fa da apripista nazionale per il progetto “Selvatici e buoni”, che verrà replicato in altre province per valorizzare le eccellenze faunistiche locali. Il via libera è arrivato dopo un lungo e costruttivo periodo di consultazioni e incontri tecnici.

La Fondazione Una onlus nasce dal confronto tra mondo ambientalista, agricolo, venatorio, scientifico e accademico per far compiere un salto di qualità nella tutela e nella gestione della natura. Tale sinergia si è concretizzata in cinque progetti dedicati alla salvaguardia e alla valorizzazione della biodiversità. Si tratta di un vero cambiamento culturale che mette in connessione idee e progetti in cui i valori tradizionali delle comunità, il presidio del territorio e le attività ecologiche diventino un nuovo modo di agire dell’uomo, finalmente in equilibrio con l’evoluzione della natura.

Correlati

Orobie Extra tra montagna e gusto

Orobie Extra tra montagna e gusto

A Orobie Extra il viaggio enogastronomico che ogni mese compiamo sulla rivista grazie alle Sentinelle del gusto Silvia Tropea Montagnosi e Marco Mazzoleni.E in ...

Articolo
Magnodeno, la montagna e la sua storia a Orobie Extra

Magnodeno, la montagna e la sua storia a...

Magnodeno, più di un'escursione,un tuffo nella storia. Accompagnati dallo scrittore Casto Pattarini, ripercorriamo mille anni di storia tra lago e montagna. E a ...

Articolo
La bellezza di Bergamo nel video di Marco Caccia

La bellezza di Bergamo nel video di Marc...

Il fotografo Marco Caccia ci guida in un piccolo viaggio virtuale per raccontare le meraviglie che circondano Bergamo e le sue valliUn video per ...

Articolo
Ciao Cesarino, il papà di Orobie

Ciao Cesarino, il "papà" di Orobie

È morto Cesare Ferrari, 83 anni, l'editore di Clusone (Bergamo) che nel 1990 ha fondato Orobie. Ecco il nostro ricordo e il nostro grazie ...

Articolo