Articolo

Rimesso a nuovo il sentiero di papa Giovanni

25 Maggio 2018 / 15:30
0
1
1846
Scritto da Redazione Orobie
Articolo

Rimesso a nuovo il sentiero di papa Giovanni

25 Maggio 2018/ 15:30
0
1
1846
Scritto da Redazione Orobie

Guarda le video-interviste realizzate da Orobie al parroco di Sotto il Monte, monsignor Claudio Dolcini, al presidente della sezione di Bergamo degli alpini, Giovanni Ferrari, e al rappresentante di Italcementi, Lorenzo Colombo.

La comunità bergamasca si è preparata da tempo alla peregrinatio del corpo di San Giovanni XXIII, a Bergamo e a Sotto il Monte dal 24 maggio al 10 giugno 2018. E la redazione di Orobie era presente il 24 marzo scorso quando il paese natale di San Giovanni XXIII, Sotto il Monte, ha fatto festa per l’inaugurazione di un sentiero speciale. I 270 metri di percorso che da Ca’ Maitino raggiungono sul colle la torre di San Giovanni, un luogo da sempre caro ad Angelo Roncalli. Ben 236 gradoni, lastricati in undici mesi di lavoro dagli alpini dei gruppi bergamaschi, che si sono alternati nel cantiere. A questo intervento la rivista Orobie di giugno 2018 ha dedicato «L’altra copertina» con le immagini di Cristian Riva.

"Grazie a tutti, grazie alpini"

Ecco, nelle parole del parroco di Sotto il Monte, monsignor Claudio Dolcini, il significato di questo recupero molto particolare portato a termine alla vigilia della peregrinatio dell’urna con il corpo di San Giovanni XXIII a Bergamo e Sotto il Monte, dal 24 maggio al 10 giugno.

È il presidente della sezione degli alpini di Bergamo, Giovanni Ferrari, a parlarci dell’impegno sostenuto dalle penne nere bergamasche per recuperare e ben conservare questo luogo tanto caro a San Giovanni XXIII.

Il sostegno anche di Italcementi

Molti i volontari, i gruppi, le associazioni e le aziende che sono scesi in campo al fianco della parrocchia di Sotto il Monte e degli alpini bergamaschi per portare a termine il recupero del sentiero sul colle di San Giovanni. Tra le aziende Italcementi, come riferisce il portavoce, Lorenzo Colombo:


Correlati

Tanta neve in quota, aperture dei passi a rilento

Tanta neve in quota, aperture dei passi ...

Il passo San Marco è stato riaperto su entrambi i versanti, bergamasco e valtellinese. Anas aveva preferito attendere qualche giorno viste le previsioni meteo che ...

Articolo
Linea Cadorna e rifugi, approfondimenti con il Cai

Linea Cadorna e rifugi, approfondimenti ...

Dagli eventi che hanno caratterizzato le nostre montagne al lavoro di chi gestisce i rifugi in quota. Per mercoledì due proposte del Cai di Bergamo ...

Evento
Enjoy Stelvio Valtellina, le date 2024

Enjoy Stelvio Valtellina, le date 2024

Torna da giugno l'iniziativa sulle salite e i passi più amati.Strade montane chiuse al traffico motorizzato per 15 giornate dall'1 giugno all ...

Articolo
Aspettando Immagimondo

Aspettando Immagimondo

Venerdì 2 febbraio il primo degli incontri, che riempiranno l'attesa dell'edizione 2024 della rassegna culturale di viaggi, luoghi e culture.La 27° edizione ...

Evento