Articolo

A Lovere estate di sere incantate

30 Luglio 2018 / 16:30
0
0
1094
Scritto da Redazione Orobie
Articolo

A Lovere estate di sere incantate

30 Luglio 2018/ 16:30
0
0
1094
Scritto da Redazione Orobie

Nella cittadina dell’alto Sebino serie di proposte culturali per tutte le età. Dalle visite serali all’Accademia Tadini con incontri per bambini e reading musicale alla mostra di Giorgio Oprandi, il «pittore loverese delle colonie».

A Lovere (Bergamo) anche quest’anno l’Accademia Tadini propone «Un’estate di sere incantate», la rassegna dedicata a chi voglia visitare, in orario serale, la Galleria del conte Tadini, in riva al Sebino. Per tutti i venerdì del mese di agosto e fino al 7 settembre il museo aprirà infatti le sue porte fuori dall’orario consueto, dalle 21 alle 24, a ingresso ridotto: in programma eventi e iniziative per grandi e piccini.

Il pubblico avranno la possibilità di visitare «Lo sguardo del Viaggiatore», la mostra sulla vita e le opere di Giorgio Oprandi allestita fino al 9 settembre negli spazi dell’istituzione culturale loverese. Il 3 agosto, il 17 agosto e il 31 agosto a partire dalle 21,15 sono in programma percorsi tematici dedicati alla mostra che è un percorso alla riscoperta del pittore di Lovere (1883-1962), legato all’Accademia Tadini fin dall’inizio della sua formazione artistica iniziata sui banchi della Scuola di disegno.

Due gli appuntamenti in programma pensati per i bambini dai 6 ai 13 anni. Il 10 agosto dalle 21,15 spazio a un percorso guidato con laboratorio dal titolo «Cartoline da Faustino: in viaggio con la famiglia nell’Italia del Grand Tour», un viaggio alla riscoperta dell’Italia di fine Settecento. I bambini, seguendo le indicazioni che troveranno all’interno delle sale della galleria, ripercorreranno le tappe del viaggio che Faustino Tadini, la guida ideale di questa avventura, intraprese con il padre Luigi, e costruiranno nella Sala dei colori la propria «valigia da viaggio».

La sera del 24 agosto invece i più piccoli diventeranno dei veri e propri detective ed entreranno a palazzo Tadini per risolvere un enigma che si cela nelle sale del museo. Entrambi gli appuntamenti sono a cura dell’associazione Girarte.

Da segnare in agenda il reading musicale del 7 settembre «Il mio vagabondaggio eritreo. Aneddoti di viaggio del pittore Giorgio Oprandi» a cura di Tiberio Ghitti e Matteo Fiorini. E tutte le sere fino al 16 settembre 10 mila metri quadrati di edifici loveresi (palazzo Tadini e le piazze Garibaldi, Tredici Martiri e Vittorio Emanuele) e i cedri del lungolago, si accendono con le proiezioni luminose di alcune delle opere più rappresentative della produzione di Oprandi.


Correlati

Presentazione del libro EMOZIONI IN NATURA OROBIE DA VIVERE

Presentazione del libro "EMOZIONI IN NAT...

Si terrà venerdì 26 novembre alle ore 18.00, presso la sede del PALAMONTI di Bergamo in via Pizzo della Presolana 15, la presentazione del ...

Evento
Como Città Creativa Unesco

Como Città Creativa Unesco

Il riconoscimento nella sezione Artigianato e Arte Popolare  per l’expertise unico nella lavorazione tessile e della seta in particolare.La designazione è arrivata lunedì ...

Articolo
Torna Voci a Palazzo, la rassegna culturale che apre le porte delle dimore storiche di Sovere

Torna Voci a Palazzo, la rassegna cultur...

Venerdì 23 lugio avrà inizio la seconda edizione di Voci a Palazzo, la rassegna culturale che apre al pubblico le porte delle più rinomate dimore ...

Evento
Le opere di Daniel Buren sul lago d'Iseo

Le opere di Daniel Buren sul lago d'Iseo

Sul lago d'Iseo inaugura un nuovo spazio pubblico dedicato all'arte contemporanea , il Mirad’Or di Pisogne. Nel solco dell'interesse suscitato da ...

Evento