Articolo

A Radio Alta il ricordo di Mario Merelli

16 Gennaio 2019 / 14:30
0
1
2221
Scritto da Redazione Orobie
Articolo

A Radio Alta il ricordo di Mario Merelli

16 Gennaio 2019/ 14:30
0
1
2221
Scritto da Redazione Orobie

Sette anni fa, il 18 gennaio 2012, l'alpinista Mario Merelli perdeva la vita sul pizzo Scais, nelle Orobie. Il suo ricordo è ancora vivo: non solo per le imprese alpinistiche, ma anche per i grandi gesti di grande generosità e solidarietà.

Mario Merelli sarà ricordato sabato 19 gennaio con una messa nella chiesa parrocchiale di Lizzola, frazione di Valbondione. La cerimonia si terrà alle 18.1. Ma il ricordo di Mario è vivo ogni giorno e non soltanto tra gli appassionati di alpinismo. Oltre alle salite sugli Ottomila, lo scalatore bergamasco è stato protagonista di salvataggi in quota e di gesti di grande solidarietà nei confronti delle popolazioni del Nepal, come l'apertura dell'ospedale di Kalika insieme all'amico e collega Marco Zaffaroni.

Paolo Valoti, presidente del Cai di Bergamo, che era con Mario nel momento dell'incidente sul pizzo Scais; e l'amico Emilio Moreschi lo hanno ricordato nella trasmissione di Teo Mangione "Colazione con Radio Alta"

In memoria di Merelli anche un premio che sarà destinato a progetto di ricerca in ambito culturale e sociale dedicato alla montagna, realizzato da un giovane studioso.



Correlati

Bamboline «Briciole» per il Nepal

Bamboline «Briciole» per il Nepal

Si aiuta il Kalika family hospital, nel nordovest del Nepal, progetto fortemente voluto dal compianto alpinista Mario Merelli, acquistando le bamboline che un a volontaria ...

Articolo
Una nuova via sulla nord della Presolana

Una nuova via sulla nord della Presolana

Impresa di Nicole Duci, Luca Masarati e dei Ragni di Lecco Matteo Motta e Maurizio Tasca."L'ultima luna" è il nome dato alla via ...

Articolo
Dopo il Broad Peak, Urubko in vetta al G II

Dopo il Broad Peak, Urubko in vetta al G II

Sabato 23 luglio la nuova impresa in velocità di Denis Urubko sul Gasherbrum II.Partito alle 3 dal campo base ha raggiunto la vetta alle ...

Articolo
Confortola: La sicurezza prima di tutto

Confortola: "La sicurezza prima di tutto"

Dopo la decisione di rinunciare alla vetta del Nanga Parbat, l'alpinista di Valfurva ha scritto una lettera al presidente della Regione Lombardia Attilio Fontata ...

Articolo