Articolo

La generosità non si ferma

27 Marzo 2020 / 15:00
0
0
547
Scritto da Redazione Orobie
Articolo

La generosità non si ferma

27 Marzo 2020/ 15:00
0
0
547
Scritto da Redazione Orobie

L'abnegazione degli operatori della sanità, delle forze dell'ordine e della Protezione Civile. I volontari al lavoro per allestire l'ospedale da campo alla Fiera di Bergamo, quelli impegnati da settimane a portare medicinali e generi di prima necessità a quanti non si possono muovere da casa. E i tantissimi che stanno donando per sostenere quanti lottano contro il coronavirus.

La sottoscrizione «Abitare la cura» ha superato il milione e mezzo di euro, grazie alla generosità di quasi 2000 tra persone, aziende, istituzioni, associazioni. La sottoscrizione è stata promossa da L'Eco di Bergamo, Diocesi e Confindustria Bergamo per sollevare le strutture sanitarie e le famiglie in alcune delle fasi più delicate della cura dei malati

Sono stati individuati altri due hoteloltre al Winter Garden di Grassobbio,per ospitare i pazienti dimessi dagli ospedali, che non possono rientrare a casa. La raccolta fondi ha anche contribuito all'acquisto di mascherine da parte dell'Ats di Bergamo.

I fronti dell'emergenza sono ancora moltissimi e c'è ancora bisogno dell'aiuto di tutti. 

Per contribuire è possibile effettuare un bonifico bancario a Diakonia onlus, il braccio operativo di Caritas diocesanaASSOCIAZIONE DIAKONIA ONLUS, causalEROGAZIONE LIBERALE - EMERGENZA CORONAVIRUSIBAN Ubi Banca: IT53I031111110400000000272Oppure online attraverso il sito www.kendoo.it, utilizzando la carta di credito. 

Arrivano anche da numerose sezioni Cai al di fuori della Lombardia le donazioni a "Montagne di solidarietà", l'iniziativa promossa dal Cai di Bergamo a sostegno dell'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo e dell'ospedale Bolognini di Seriate.

In prima fila le sezioni e le sottosezioni della provincia, ma l'appello del sodalizio è stato raccolto anche in altre zone d'Italia. Significativo il contributo del Club alpino italiano di Cortina d'Ampezzo e di varie sezioni del Cadore di quello della Val Comelico e del Cai di Varano Borghi, in provincia di Varese, per fare alcuni esempi. La sottoscrizione ha superato quota 45.000 euro.

Si può partecipare alla raccolta di fondi: con carta di credito-Paypal attraverso il sito www.caibergamo.it o tramite IBAN IT25I0311111101000000040138 Ubi Banca Spa sede di Bergamo, piazza Vittorio Veneto e indicando nella causale "Donazione per emergenza coronavirus".


Correlati

Cuori generosi e inarrestabili. I vostri

Cuori generosi e inarrestabili. I vostri

In migliaia avete dimostrato grande generosità, dando il vostro contributo per aiutare operatori sanitari e famiglie nella lotta al coronavirus.La raccolta fondi "Abitare la ...

Articolo
#avantituttiinsieme facciamo il punto sulla solidarietà

#avantituttiinsieme facciamo il punto su...

Oltre i 2 milioni di euro la raccolta di fondi "Abitare la cura" con la quale si aiutano gli ospedali e le famiglie.2.557 ...

Articolo
La generosità non si ferma

La generosità non si ferma

L'abnegazione degli operatori della sanità, delle forze dell'ordine e della Protezione Civile. I volontari al lavoro per allestire l'ospedale da campo ...

Articolo
Orobie, il dolore e la generosità della nostra terra

Orobie, il dolore e la generosità della ...

Siamo testimoni di un territorio di incredibile bellezza, oggi attraversato da un dolore immenso. In questa lunga notte, sono tante le testimonianze di generosità che ...

Articolo