Articolo

Tesori lombardi da scoprire con le Giornate Fai all'aperto

23 Giugno 2020 / 15:15
0
0
500
Scritto da Redazione Orobie
Articolo

Tesori lombardi da scoprire con le Giornate Fai all'aperto

23 Giugno 2020/ 15:15
0
0
500
Scritto da Redazione Orobie

Sabato 27 e domenica 28 giugno 2020 appuntamento con le Giornate Fai all'aperto. Parchi e giardini storici monumentali, riserve naturali e orti botanici, boschi, foreste e campagne, alberi millenari e piante bizzarre. Poi sentieri immersi nella natura e passeggiate nel verde urbano, giardini pubblici da riscoprire e giardini privati segreti che vengono svelati al pubblico. Tra i siti presentati dal Fondo ambiente italiano sono numerosi quelli in Lombardia, tra cui per la prima volta gli imponenti giardini di palazzo Moroni a Bergamo. Oltre quattro ettari di verde tra le mura di Città Alta. E' l’omaggio del Fai alla città che ha drammaticamente sofferto l’emergenza coronavirus e che necessita di ritrovare il benessere e la bellezza che soltanto la natura può offrire.

BRESCIA

Yoga&Fitness nel chiostro del Museo DiocesanoLa Grande Guerra in valle Camonica: la terza linea di Sonico.

CREMONA

Giardino e palazzo Grasselli. Un parco con essenze secolari.

MANTOVA E PROVINCIA

Bosco Virgiliano: un parco pubblico progettato e realizzato nel 1930, in occasione del bimillenario della nascita di Virgilio. A Cavriana l'ex stazione Scatter fra i boschi del monte Bosco Scuro.

MILANO

Una passeggiata nel cuore di Milano. Visita agli aristocratici giardini del Regio Collegio delle fanciulle. Il villaggio operaio di via Lincoln, in prossimità di piazza Cinque Giornate. Al Portello, il nuovo parco nella zona nordovest della città. Villaggio Pirelli di viale Sarca, costruito tra il 1920 e il 1923. Villa Litta ad Affori, uno dei più antichi parchi meneghini. Il giardino dell’Arcadia in Porta Romana.

VIMERCATE (MONZA BRIANZA)

Parco di villa Gallarati Scotti, tra prati, radure, boschetti, ruscelli, fontane e alberi maestosi.

CADEGLIANO VICONAGO (VARESE)

Parco naturalistico dell’Argentera. Un luogo magico interamente attraversato dal torrente Dovrana, con i resti di antichi mulini.

I BENI DEL FAI VISITABILI

Villa Necchi Campiglio e palazzina Appiani a Milano. giardini di palazzo Moroni a Bergamo e il mulino Gervasoni a Roncobello (Bergamo). La villa del Balbianello  e la torre del Soccorso a Tremezzina, sul Lago di Como. Villa Fogazzaro Roi, a Oria-Valsolda, sempre in provincia di Como, sulle rive del Lago di Lugano. A Mantova l'antica edicola dei giornali di piazza Canossa. Villa Panza a Varese.

Ancora a Varese: la torre di Velate e l'antica pensilina del tram che portava alla prima Cappella del Sacro Monte. Villa Della Porta Bozzolo a Casalzuigno. Il monastero di Torba di Gornate Olona. In provincia di Sondrio invece: l'alpe Pedroria e l'alpe Madrera a Talamona e castel GrumelloMontagna in Valtellina.

Correlati

L'aria di Ardesio in un barattolo: souvenir per promuovere il territorio

L'aria di Ardesio in un barattolo: souve...

Un'idea curiosa per promuovere il territorio di Ardesio. L’aria del paese della valle Seriana in un barattolo per "conservare"  i ricordi ...

Articolo
Cercando la montagna

Cercando la montagna

La voglia di montagna in questo periodo è tanta, non vedo l'ora di poter tornare sulle nostre Orobie e respirare l'aria frizzante mattutina ...

Articolo
Orobie Extra. La rubrica Territorio a quota 200

Orobie Extra. La rubrica Territorio a qu...

Sul numero di Orobie di aprile compare la rubrica numero 200 dedicata al Territorio. Il suo esordio nel 2000 fa grazie alla collaborazione tra Stefano ...

Articolo
Orobie Extra. In cammino tra le mete di aprile

Orobie Extra. In cammino tra le mete di ...

L'omaggio a Pepi Merisio, il grande fotografo scomparso lo scorso febbraio. I Cammini di Orobie, questa volta sullo spartiacque tra valli Seriana e Brembana ...

Articolo