Articolo

Val di Mello, via ai lavori tra le polemiche

15 Aprile 2021 / 16:00
1
0
1170
Scritto da Redazione Orobie
Articolo

Val di Mello, via ai lavori tra le polemiche

15 Aprile 2021/ 16:00
1
0
1170
Scritto da Redazione Orobie

Sono iniziati i lavori dell’Ersaf sul sentiero accessibile in Val di Mello e sono scoppiate le polemiche, che avevano accompagnato già l'approvazione del progetto due anni fa. 

La comparsa di un escavatore nella vallata accanto al greto del torrente Mello ha fatto eplodere le proteste. Si è dato il via infatti al cantiere per la realizzazione di un sentiero accessibile alle persone con disabilitàma la preoccupazione di molti è che si vada oltre il progetto già mal digerito due anni fa quando, una petizione popolare aveva raccolto 60 mila firne in difesa della valle

Jacopo Merizzi, guida alpina, alpinista, è stato uno dei portavoce della battaglia a difesa della Val di Mello e della sua Riserva naturale e ora ribadisce: "Sono stato sommerso delle chiamate di chi ha visto le foto del cantiere aperto e dell’escavatore. Ci hanno dato fiducia e adesso ci chiedono di agire: lo faremo, però, come sempre, prima ci informiamo e faremo un sopralluogo documentando le opere e dando risposte a tutti quelli che ci hanno interpellato. È nostro dovere andare e osservare, perché questo piccolo tesoro che è la Val di Mello è di proprietà di tutti ed è dovere di tutti controllare che sia è tutelata".

Anche il Comune di Val Masino vigilerà sull'intervento, come ha garantito il sindaco Simone Songini, che ha spiegato che le opere di questi giorni dell’Ersaf riguardano le scogliere a protezioni del torrente "laddove esondava".

Tantissime le voci critiche sui social. Sulla vicenda si è espresso anche Popi Miotti che in Val di Mello fu tra i pionieri del sassismo: "Chi decide non ha alcun sentimento e gran coscienza della natura di un luogo e della sua storia (che spesso sono inscindibili); e, se ce l'ha, lo seppellisce sotto l'interesse, di tasca, di necessità, di partito o qualunque esso sia. Dialogare con tali persone e tali enti è impossibile e neppure conveniente per mere questioni di cultura = speco di energie. Ci siamo allontanati dal nostro rapporto con la Natura che consideriamo più o meno solo un elemento da trasfomare in funzione dei nostri supposti vantaggi (spesso mascherati dai più nobili propositi) e chi vive di burocratici meccanismi non lo può capire: è un altro essere umano, la specie dominante. Il luogo di cui si parla è MORTO molti anni fa e oggi ci si accanisce su un cadavere rivestito secondo le buone norme green da riserva naturale". 

Commenti

Dario Del Nero 7 mesi, 3 settimane

Sono valtellinese,precisamente di Morbegno,dico che questo sentiero è una vergogna,una fotocopia dell'inettitudine politica italiana,sono gentile in questo momento ma contestualmente non rinnego il pensiero di mandare a vaff...tutti coloro che sostengono questo scempio. Anzi rinnovo la mia rabbia,esortando la loro stupidità troglodita nel riuscire persino ad annientare la grandiosa manifestazione di Melloblocco . Perciò se i pochi singoli di una valle conosciuta ed ammirata oltreoceano,riescono in questi intenti,li posso solamente paragonare a quei talebani che han distrutto i beni culturali del medio oriente con i mitra !

  • 1
  • 0
  • Correlati

    Ferrate Gamma, sentieri chiusi per i lavori

    Ferrate Gamma, sentieri chiusi per i lavori

    Ordinanza del Comune di Lecco in vista delle operazioni di disgaggio sulle ferrate Gamma 1 e Gamma 2. Per martedì 9 novembre è stata ...

    Articolo
    Lavori sul Sentiero del Viandante

    Lavori sul Sentiero del Viandante

    Viandante interrotto per lavori in territorio di Abbadia Lariana.Il tratto interessato va dalla chiesa di San Martino fino all’incrocio con via per Robianico ...

    Articolo
    Ferrate lecchesi, via ai lavori

    Ferrate lecchesi, via ai lavori

    Mercoledì 22 settembre partono i lavori sulle ferrate Gamma.Dopo l'assegnazione degli appalti nelle scorse settimane, è finalmente arrivato il momento di dare il ...

    Articolo
    Val di Mello, il muro sarà abbattuto

    Val di Mello, il muro sarà abbattuto

    Sarà abbattuto il nuovo muro dell’arginatura  lungo il torrente Mello e ripristinato lo stato dei luoghi. L'annuncio dopo il sopralluogo del direttore ...

    Articolo