Articolo

Un logo perBergamo e Brescia Capitale della cultura

23 Agosto 2021 / 13:00
0
0
463
Scritto da Redazione Orobie
Articolo

Un logo perBergamo e Brescia Capitale della cultura

23 Agosto 2021/ 13:00
0
0
463
Scritto da Redazione Orobie

Al via la gara per creare il logo in vista dell'importante appuntamento del 2023.

Lo scorso anno alle città di Bergamo e di Brescia è stato conferito il titolo di Capitale italiana della cultura 2023, per promuovere il rilancio socio-economico e culturale dell’area maggiormente colpita dalla pandemia di Covid-19.

"Crescere insieme" è la risposta alla crisi pandemica che le due città stanno elaborando per superare l’emergenza, in una fase di "riscatto e rinascita", attraverso la valorizzazione e l’incremento della fruizione del loro patrimonio culturale materiale e immateriale; e la promozione dell’immagine di Bergamo e Brescia nel contesto nazionale e internazionale.

Le due città, affiancate in questo percorso dal Laboratorio Ask dell’Università Bocconi, hanno avviato un progetto unitario di iniziative che sarà presentato al ministero della Cultura entro il 31 gennaio 2022 e che sarà rappresentato da un logo e un claim comuni. 

In questi giorni è stato dato il via all'indagine di mercato per l’affidamento diretto del servizio-fornitura per la realizzazione dell’immagine coordinata di "Capitale italiana della cultura 2023". 

L'avviso è pubblicato sui portali del Comune di Bergamo e del Comune di Brescia. Possono partecipare i soggetti in attività da prima del 2017 e che abbiano realizzato nei tre anni precedenti lavori di livello nazionale o internazionale (come logotipo e claim). 

 Per lo sviluppo progettuale dell’idea, la successiva realizzazione di tutti i materiali e delle prestazioni richieste, le Amministrazioni hanno stimato i seguenti importi complessivi: ideazione logotipo, progetto immagine guida e relative declinazioni 40.000 euro (IVA esclusa); ideazione claim 10.000 euro (Iva esclusa)

Nella scelta saranno valutati questi criteri

1. aderenza rispetto all’identità delle Amministrazioni comunali

2. riconoscibilità, ossia capacità di identificare con chiarezza l’evento Capitale della Cultura 2023 e di essere facilmente memorizzato

3. originalità

4. efficacia, garantita anche in contesti e con modalità limitate

5. flessibilità, ossia adattabilità in un sistema articolato di applicazioni

6. servizi accessori offerti a parità d’importo

7. significativi precedenti servizi analoghi svolti e riconoscimenti ricevuti

8. curriculum delle figure professionali che svolgeranno i servizi

Inoltre le Amministrazioni, qualora vi siano più progetti ritenuti meritevoli, si riservano la possibilità di procedere a due distinti affidamenti: uno per il logotipo e uno per il claim.

Le proposte dovranno pervenire via PEC entro e non oltre le ore 12 del giorno 20 settembre 2021 all’indirizzo [email protected] e dovranno riportare in oggetto la dicitura «Affidamento dello sviluppo dell’immagine coordinata di Capitale Italiana della Cultura 2023» e i dati del mittente.

Correlati

Un logo perBergamo e Brescia Capitale della cultura

Un logo perBergamo e Brescia Capitale de...

Al via la gara per creare il logo in vista dell'importante appuntamento del 2023.Lo scorso anno alle città di Bergamo e di Brescia ...

Articolo
Capitali della cultura al lavoro su Ciclovia ed eventi

Capitali della cultura al lavoro su Cicl...

Si chiamerà Ciclovia della cultura quella che unirà le Capitali della cultura 2023, Bergamo e Brescia. Passi avanti nella definizione del tracciato e via all ...

Articolo
Una ciclovia Bergamo e Brescia

Una ciclovia Bergamo e Brescia

E' uno dei progetti legati al 2023 che vedrà Bergamo e Brescia Capitali della Cultura.Le due Province e i due Comuni hanno siglato un ...

Articolo
Logo per la Presolana: vince Maicol Ravasio

Logo per la Presolana: vince Maicol Ravasio

Ecco il logo che si è aggiudicato il concorso artistico indetto dal Cai bergamasco per i 150 anni della prima salita in vetta alla Presolana ...

Articolo