Articolo

Franciacorta, sulla collina Mirabella
spiccano i Pinot bianco e nero

21 Dicembre 2021 / 10:03
0
0
448
Articolo

Franciacorta, sulla collina Mirabella
spiccano i Pinot bianco e nero

21 Dicembre 2021/ 10:03
0
0
448

L’azienda è nata nel 1979 a Paderno Franciacorta e prende il nome dalla collina vitata in località Mirabella, ma si è acquartierata nella limitrofa Rodengo Saiano nel 1981. Dunque sono più di 40 anni che il pavese dell’Oltrepò Teresio Schiavi (oggi affiancato nella conduzione dai figli Alessandro, presidente e amministratore delegato e responsabile produzione, e Alberto, responsabile marketing e commerciale) si è insediato nella Franciacorta, e la sua azienda fa parte del nucleo storico delle bollicine bresciane. Lui stesso si può considerare ormai franciacortino, anche se “sui generis”. Perché le origini non si possono né cancellare né dimenticare. E l’impronta pavese è visibile nella produzione di Mirabella, ricca com’è di Pinot bianco e Pinot nero. Il che rende la proposta dell’azienda di Rodengo Saiano originale nell’ambito dell’offerta franciacortina.

La produzione

Nonostante il freno del Covid, Mirabella ha mantenuto una produzione di 330 mila bottiglie, sparsa su vigneti che occupano complessivamente 45 ettari. L’export è uno dei più alti tra le aziende della Franciacorta con una percentuale del 22% che dovrebbe salire al 25% al termine dell’anno, quando la media franciacortina è del 12-13%. In termini di fatturato, l’obiettivo 2022 è di toccare per la prima volta i 3 milioni di euro. Un’altra caratteristica dell’azienda è di puntare sempre più sulla produzione pas dosé, dato che “più zuccheri ci sono e più solfiti bisogna aggiungere”, dicono Teresio Schiavi e i suoi figli. Ed è una delle aziende della Franciacorta che da sempre crede nel rosé: “Siamo al 20% della nostra produzione complessiva, mentre la media del territorio è del 7%”.

La storia e i riconoscimenti

L’avventura di Mirabella ha inizio a Fortunago, nell’Oltrepò, dove, in una modesta famiglia di viticoltori,  nel 1949 nasce Teresio Schiavi. Si trasferisce presto nel Bresciano, nel 1973 conosce Giacomo Cavalli, ingegnere e proprietario terriero in Franciacorta. Schiavi inizia a vinificare vini fermi, ma nel 1979 nella iniziale sede di Paderno Franciacorta l’enotecnico spumantizza tremila bottiglie di Franciacorta e fonda con Cavalli la società Mirabella. Nel 1981 con 25 ettari di Chardonnay, Pinot Bianco e Pinot nero, Mirabella si sposta nell’enopolio di Rodengo Saiano, una grande cantina in stile imperiale fondata nel 1942 e dismessa da ormai vent’anni. Giacomo Cavalli esce dalla società ma entrano due nuovi soci, unendosi a Teresio. Intanto debuttano in azienda i figli di Schiavi, enologi come il padre, Alessandro e Alberto. La seconda generazione rinnova totalmente Mirabella: tre enologi a “disegnare” lo stile dei Franciacorta; una nuova rete commerciale con 60 agenti a coprire quasi l’intero territorio; l’apertura di mercati esteri, che oggi rappresentano il 25% del fatturato; un’immagine rivoluzionata grazie al talento di Giacomo Bersanetti. E nel 2019, il Franciacorta Rosé è il primo rosato della Denominazione a entrare nella Top 100 di Wine Spectator.

Viticoltura biologica

Mirabella è stata tra le prime aziende ad abbracciare la viticoltura biologica sui suoi 45 ettari di vigneto. L’attenzione per il Pinot Bianco, come detto, è un altro elemento distintivo di Mirabella. Vitigno destinato al Demetra Pinot Bianco VSQ, primo Pinot Bianco monovarietale del territorio. In cantina non sono utilizzati allergeni, salvo aggiunte minime di solfiti. Ed Elite di Mirabella è il primo Franciacorta senza solfiti, Chardonnay in purezza dosato Extra Brut.

Correlati

Franciacorta, sulla collina Mirabella  spiccano i Pinot bianco e nero

Franciacorta, sulla collina Mirabella sp...

L’azienda è nata nel 1979 a Paderno Franciacorta e prende il nome dalla collina vitata in località Mirabella, ma si è acquartierata nella limitrofa ...

Articolo
Festival del Cammino in Franciacorta

Festival del Cammino in Franciacorta

Domenica appuntamento autunnale del Festival del Cammino. La stagione del Festival si conclude con una camminata a Rovato. Due i percorsi proposti che porteranno i ...

Evento
Dopo la scomparsa del fondatore Bianchi, Villa Franciacorta riparte con Dante e solidarietà

Dopo la scomparsa del fondatore Bianchi...

Una iniziativa che ha racchiuso molti significati quella decisa a metà settembre 2021 dalle cantine Villa Franciacorta: la ripartenza dell’azienda dopo la scomparsa per ...

Articolo
Festival del cammino in Franciacorta

Festival del cammino in Franciacorta

Al via la quinta edizione della rassegna dedicata al benessere e al movimento.Le date da segnare sul calendario sono 10, 12 e 13 giugno ...

Evento