Articolo

San Primo. Un comitato contro il progetto di riqualificazione

28 Novembre 2022 / 12:50
0
0
490
Scritto da Redazione Orobie
Articolo

San Primo. Un comitato contro il progetto di riqualificazione

28 Novembre 2022/ 12:50
0
0
490
Scritto da Redazione Orobie

Critiche e polemiche sul progetto di rilancio turistico del San Primo.

Il progetto prevede cannoni sparaneve, tapis roulant per la risalita e un invaso per la raccolta delle acque piovane da usare per l’antincendio boschivo oltre che per la neve artificiale. Saranno realizzati anche un nuovo parcheggio, una strada tagliafuoco e saranno sistemati i sentieri e le strutture esistenti. Un intervento da 5 milioni, finanziato da Ministero dell'Interno, Regione Lombardia e Comunità Montana Triangolo Lariano.

Contro il progetto è sorto il comitato "Salviamo il monte San Primo", che riunisce 18 associazioniCircolo ambiente Ilaria Alpi, Wwf Lombardia , Legambiente, Cai Lombardia con anche la commissione ambientale, Mountain Wilderness Italia, Fridays for future – Como e Cantù, Gruppo naturalistico della Brianza, Lipu Como, Comitato parco Groane-Brughiera, Comitato Bevere, Associazione monte di Brianza, Centro ricerche ornitologiche Scanagatta, associazione Testa di rapa, I tetragonauti, Associazione territori, Gruppo difesa natura Suello, Lake Pusiano eco team, Emmaus Erba.

Il coordinamento chiede agli enti interessati (Comune di Bellagio e Comunità montana Triangolo Lariano) di rinunciare al progettoo almeno di stralciare le opere con maggior impatto ambientale quali tapis roulant, impianti di risalita e cannoni per l'innevamento artificiale. Propone invece di utilizzare una parte dei fondi (se già stanziati) per interventi di salvaguardia della naturalità dei luoghi e per agevolare una fruizione dolce, insieme a progetti paesaggistici che conservino l’ambiente montano in maniera sostenibile. 

Si potrebbero prevedere, per esempio, interventi di sistemazione dei sentieri con posa di nuova segnaletica e l'introduzione di bus navetta.

Il comitato chiede un confronto con le istituzioni. Sulle pagine de La Provincia di Como, il presidente della Comunità montana del Triangolo Lariano Patrizia Mazza, precisa:« In questo momento non c’è un progetto definitivo, si polemizza su una bozzaIl San Primo è un bene della Comunità montana, cerchiamo di valorizzare un bene dell’ente. Siamo comunque ovviamente aperti a suggerimenti migliorativi e faremo le nostre valutazioni portando avanti il progetto».