Articolo

Valanghe, il pericolo è elevato

08 Gennaio 2024 / 13:00
0
0
1065
Scritto da Redazione Orobie
Articolo

Valanghe, il pericolo è elevato

08 Gennaio 2024/ 13:00
0
0
1065
Scritto da Redazione Orobie

Due vittime lombarde nella valanga caduta in valle Formazza; e anche sulle nostre montagne ci sono stati dei distacchi. I consigli del Centro Nivometeorologico di Bormio.

Vanessa Gatti 30 anni di Turate e Roberto Biancon 53 anni di Legnano hanno perso la vita domenica 7 gennaio, travolti da una valanga, mentre stavano compiendo un'escursione con le ciaspole nella zona del lago del Toggia, a quota 2.200 metri, vicino al confine con la SvizzeraI due sono stati colpiti dalla massa di neve che non gli ha lasciato scampo, nonostante il rapido intervento in zona dei soccorsi.

Nel fine settimana allarme per alcuni distacchi di neve anche sulle montagne lombarde. In particolare i tecnici del Soccorso alpino sono intervenuti, il giorno dell'Epifania, a Valleve, in valle Brembana. Si temeva che ci fossero persone coinvolte e l'area è stata completamente bonificata. Fortunatamente nessuno era stato travolto.

E il pericolo valanghe rimane elevato. Il bollettino dell'Arpa indica per lunedì e martedì pericolo 3 Marcato su Orobie, Retiche e Adamello, 2 Moderato sulla fascia delle Prealpi a eccezione di quelle Varesine, dove il pericolo è lieve.

Questa la spiegazione dell'Arpa: "Presenza diffusa di accumuli sia soffici che a media coesione, sovrapposti ai precedenti. Il collegamento tra neve nuova e neve vecchia sarà variabile e da valutare localmente. Nelle zone erose la superficie rugosa e solcata costituirà un buon ancoraggio, mentre nelle zone meno lavorate dal vento poste sui versanti più in ombra, il collegamento sarà fragile; il distacco provocato di valanghe anche di grandi dimensioni sarà possibile con debole sovraccarico. Attività valanghiva spontanea poco probabile".

Lo scorso inverno avevamo realizzato un servizio per spiegare come vengono realizzate le verifiche sul campo e sull'attività del Centro nivometeorologico di Bormio. In quell'occasione Matteo Fioletti aveva sottolineato l'importanza di consultare i bollettini meteo e neve quando si programma un'uscita. Un invito sempre valido!

E qui puoi rivedere l'intera puntata


Correlati

Neve fresca, cosa fare e cosa non fare

Neve fresca, cosa fare e cosa non fare

Condizioni molto invitanti ma insidiose sulle Alpi, dopo le abbondanti nevicate. E' importante pianificare l'escursione e tenere alta l'attenzione durante il percorso. Un ...

Articolo
Il sereno dopo la bufera, ma attenzione alle valanghe

Il sereno dopo la bufera, ma attenzione ...

Dopo il ritorno del sole il colpo d'occhio è spettacolare, ma le condizioni sulle nostre montagne restano molto pericolose.E' stata una domenica di ...

Articolo
Pericolo valanghe, nuove ordinanze di divieto

Pericolo valanghe, nuove ordinanze di di...

Il pericolo valanghe resta elevato e si attendono nuove precipitazioni nei prossimi giorni.Il Bollettino valanghe dell'Arpa Lombardia indica fino a giovedì pericolo 3 ...

Articolo
Neve da guardare, un weekend in sicurezza

Neve da guardare, un weekend in sicurezza

Il pericolo valanghe resta molto elevato e ci sono già stati distacchi su diverse montagne della nostra regione. Quindi massima prudenza: attendiamo che la neve ...

Articolo