Storie d’alpinismo, serata a Bevera di Sirtori

Il 15 giugno protagonisti saranno Alessandro Gogna, Aldo Anghileri, Gianni Rusconi, Giuseppe “Det” Alippi, Giorgio Redaelli, Romano Perego e Luigi “Bis” Bosisio.

Un viaggio appassionante in una delle più straordinarie stagioni dell’alpinismo lecchese e italiano. È quanto promette e rende imperdibile la serata che Df Sport Specialist propone giovedì 15 giugno dalle 20 nel suo salone a Bevera di Sirtori (Lecco), in via delle Industrie 17 nell’ambito del ciclo “A tu per tu con i grandi dello sport”. Sette i personaggi sotto i riflettori: Giuseppe “Det” Alippi, Aldo Anghileri, Luigi “Bis” Bosisio, Alessandro Gogna, Romano Perego, Giorgio Redaelli e Gianni Rusconi. Tutti protagonisti dell’epoca d’oro delle pareti incastonata tra la fine degli anni Cinquanta e i primi anni Settanta. Erano i tempi in cui gli uomini della Grigna, schierati in squadre autarchiche o alleati con fuoriclasse di altre zone – per citare giusto qualche nome, lo stesso Gogna (che ha natali liguri), il trentino Armando Aste, il friulano Ignazio Piussi, il bellunese Roberto Sorgato, il piemontese Andrea Mellano – collezionavano un’impressionante sequenza di imprese. Andavano in gran numero a caccia delle ascensioni più ambite delle Dolomiti – soprattutto in Civetta, in Brenta e poi nella valle di San Lucano – e delle Alpi Centrali e Occidentali, dall’Eiger al Badile, dal Cervino al Monte Bianco.

Conduce Giorgio Spreafico

La serata del 15 giugno da Df Sport Specialist – in programma alle 20 e condotta da Giorgio Spreafico, giornalista e scrittore innamorato della montagna – si muoverà proprio su questi scenari, esplorando i ricordi indelebili di giorni grandi, i perché delle scelte compiute, il coraggio delle sfide al limite, la forza potente e incontrollabile del caso da cui sono dipesi molti eventi, i drammi vissuti, i sogni non realizzati, i retroscena e gli aneddoti di tante scalate. Ne uscirà l’affresco di un’epoca d’oro delle pareti, irripetibile e rimpianta, percorsa da una passione travolgente, ancora capace di ispirare i giovani alpinisti di oggi.


Correlati

Premio Meroni: la montagna durante il lockdown

Premio Meroni: la montagna durante il lo...

Quest’anno il Premio Marcello Meroni avrà una formula diversa dal solito e sarà dedicato a quanti hanno continuato a far vivere la montagna durante ...

Evento
La montagna al cinema, rassegna a Bergamo

La montagna al cinema, rassegna a Bergamo

Prosegue al cinema Capitol Multisala la rassegna dedicata alle terre alte.Un ciclo di pellicole dedicate alla montagna, che parlano di alpinismo, emancipazione sociale e ...

Evento
Anniversari importanti per l'Osa di Valmadrera

Anniversari importanti per l'Osa di Valm...

Settantesimo di fondazione e quarantesimo della creazione della via ferrata del Corno Rat: due anniversari che impegnano l'Osa, Organizzazione sportivi alpinisti di Valmadrera.Nuovi ...

Evento
Manaslu e un nuovo libro per Simone Moro

Manaslu e un nuovo libro per Simone Moro

L'alpinista bergamasco partirà il primo dicembre per il suo quarto tentativo invernale al Manaslu. Un ritorno che Simone Moro aveva annunciato già poco ...

Articolo