Valsassina, la valle dei formaggi

Secoli di tradizione e produzioni d'eccellenza hanno fatto della Valsassina uno dei principali distretti caseari a livello internazionale. Una storia che oggi vuole essere promossa e valorizzata attraverso il nuovo brand, "Valsassina: la valle dei Formaggi - slow life & food", un marchio nato da una partnership pubblico-privata che quest'estate si presenta attraverso gli appuntamenti della 1.a edizione del Festival dei formaggi d'autore.

I grandi maestri caseari della Valsassina, una storia secolare che continua

Un week end con 2 importanti eventi per il secondo fine settimana del Festival dei formaggi d'autore. Domenica 30 luglio alle 15.30, nella sede del Coe a Barzio (via Milano 4) si tiene l'incontro "E l'Okapi arriva a Barzio…", un piccolo talk, uno spettacolo divertente, una merenda genuina. Si tratta di un pomeriggio per bambini, genitori e nonni dedicato al nuovo libro "E tu chi sei? L'Okapi". Sempre domenica 30 luglio, alle 20.30, "Carozzi formaggi" (Pasturo, via Provinciale 14/a) presenta lo spettacolo "Mucche e capre tra tamburi, lupi e libri" per la regia di Giorgio Galimberti con, a seguire, degustazione gratuita di formaggi.

L'arte e il commercio caseario in Valsassina affondano le proprie radici in una storia di lunga durata. Infatti da quando, a partire dal Cinquecento, gli alpeggi più grandi furono affidati ai bergamini, una tribù di allevatori e casari nomadi, venne a crearsi un sistema che superava l'economia di sussistenza e si apriva al commercio. Fin dal Settecento si hanno notizie di scambi commerciali con la valle del Ticino e le città di Bergamo e Milano divenuti via via sempre più importanti. Le produzioni che resero famosa la Valsassina furono infatti portate a perfezionamento dai bergamini transumanti per secoli tra la valle e le campagne del Milanese, Pavese e Lodigiano, fino a conoscere una straordinaria fioritura tra il 1880 e il 1930 quando, nei momenti migliori, come alla vigilia della grande guerra, il 14% del formaggio italiano nasceva o transitava dalla valle. Una storia gloriosa ancora oggi testimoniata dalle casere realizzate a cavallo tra Ottocento e Novecento, alcune ancora utilizzate e soprattutto testimoniata da un presente di altissimo livello. 

Ad agosto l'inaugurazione di una mostra

Giovedì 3 agosto alle 11, alla la Comunità montana Valsassina (Barzio, via Fornace Merlo 2) è in programma l'inaugurazione della mostra "Strumenti, luoghi, immagini e gesta valligiane". Apertura al pubblico da domenica 6 a martedì 15 agosto, dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 19. Da mercoledì 16 a giovedì 31 agosto apertura dalle 15 alle 19. In concomitanza con la mostra, dal 6 al 15 agosto, sono previsti laboratori didattici con lavorazione del formaggio e del burro.

Per tutte le informazioni cliccate su: www.valsassinalavalledeiformaggi.it, Facebook Turismo ValsassinaCanale Youtube Turismo Valsassina

Correlati

Orobie Extra. La montagna è un posto per giovani

Orobie Extra. La montagna è un posto per...

Abbiamo dedicato questa puntata di Orobie Extra al progetto #Y4M Young People for the Mountains, promosso da Cai di Bergamo, Regione Lombardia e Assorifugi e ...

Articolo
A Postalesio due gare di corsa in montagna in autonomia

A Postalesio due gare di corsa in montag...

Per tutto il mese di ottobre si può partecipare, in modo autonomo, alla VertiColina, organizzata dalla Polisportiva Csi di Postalesio. E a novembre tornerà lo ...

Evento
Orobie Extra. Transumanza da nonno a nipote

Orobie Extra. Transumanza da nonno a nipote

Una passione che si tramanda da nonno a nipote. E' quella per l'agricoltura e gli animali che nonno Giuseppe Mognetti ha passato al ...

Articolo
Escursioni in montagna e natura in città

Escursioni in montagna e natura in città

Prevenzione nei rifugiLa prevenzione contro il cancro approda sui sentieri e nei rifugi delle Orobie. La sezione provinciale di Bergamo della Lilt-Lega italiana per ...

Articolo