«Presolana 2.846» è a Fonteno

Fino al 18 marzo è possibile visitare la mostra fotografica dedicata allo storico Abbraccio alla Regina delle Orobie, entrato nel Guinness World Records. Un’occasione per rivedere le bellissime immagini del 9 luglio scorso.

Dalla Presolana al lago d’Iseo con un semplice cambio di sguardo. È allestita a Fonteno (Bergamo) fino al 18 marzo, davanti al municipio e nel belvedere di piazza della Pace, la mostra «Presolana 2.846», con le fotografie realizzate dal team della rivista Orobie il 9 luglio 2017, in occasione dell’Abbraccio alla Presolana. L’esposizione è all’aperto e a ingresso libero.

L’iniziativa di portare la mostra nel paese dell’alto Sebino bergamasco è dell’amministrazione comunale di Fonteno, guidata dal sindaco Fabio Donda, affiancato dal vice Tiziano Pedretti e dall'assessore Alessandro Bigoni. Quest'ultimo è stato tra l’altro testimone ufficiale del primato della Cordata della Presolana, in qualità di presidente della Comunità montana dei Laghi bergamaschi, insieme a quello della Comunità montana Valle Seriana, Danilo Cominelli. Sono stati proprio Bigoni e Cominelli, il 9 luglio scorso, a ufficializzare la conta dei partecipanti all’Abbraccio alla Regina delle Orobie, insieme al giudice del Guinness World Records Lucia Senigagliesi.

La mostra «Presolana 2.846» è stata presentata per la prima volta sul Sentierone a Bergamo dal 23 ottobre al 2 novembre scorso, quindi poi i pannelli sono stati spostati in Valle Borlezza, a Cerete (uno dei Comuni dell’Unione Presolana), dal 21 dicembre e per tutto il periodo natalizio, infine a Costa Volpino, per essere poi trasferiti ora a Fonteno.

Un nuovo pubblico ha quindi l’occasione per rivedere le bellissime immagini dell’impresa bergamasca entrata nel Guinness World Records per il maggior numero di persone legate a una cordata, appunto 2.846. «The most people connected by rope», la categoria ufficiale del primato. Ma quel 9 luglio sui sentieri della «Regina delle Orobie» c’erano molte più persone, come i 380 capicordata e i 120 volontari del soccorso alpino e sanitario, oltre a tanti altri che hanno partecipato alla festa. In migliaia hanno seguito l’impresa collegati via internet da casa. La rivista Orobie era lungo tutti e venti i chilometri del grande abbraccio, dalla Malga Cassinelli al passo di Olone, dallo Scagnello al Sentiero della Porta. Tantissimi gli scatti realizzati dai fotografi e alcune delle loro immagini migliori sono state selezionate per questa mostra. Un omaggio non soltanto alla Presolana e alle Orobie, ma a tutte le montagne. Un team di fotografi messo in campo con un notevole sforzo (così come per le altre testate bergamasche del Gruppo Sesaab, in primis L’Eco di Bergamo) per coprire questo grande evento. 

Con i giornalisti, collaboratori e fotografi che hanno assicurato la copertura dell’Abbraccio con gli aggiornamenti in tempo reale, le dirette e le cronache. Proprio i fotografi di Orobie hanno presidiato la cordata, anche sull’elicottero che ha sorvolato la Presolana con la giudice dei Guinness Lucia Senigagliesi per constatare e documentare l’effettiva realizzazione del primato. La squadra dei fotografi era composta da Alessandro Bassan, Marco Caccia, Emilio Ferri, Marin Forcella, Emanuele Musitelli, Paolo Ortelli, Alex Persico, Davide Ripamonti, Michele Rossetti, Pio Rota, Dimitri Salvi, Massimo Sonzogni e Matteo Zanga.

L’allestimento, curato da Orobie e da Moma comunicazione, è stato possibile grazie alla collaborazione della società Uniacque Spa come main sponsor e il sostegno di Oriocenter, Credito Bergamasco-Banco Bpm e Italcementi. Il progetto della cordata è stato ideato e coordinato dal Club alpino italiano di Bergamo, dalla Provincia di Bergamo, dalla sezione degli alpini di Bergamo e dal Corpo nazionale del Soccorso alpino e speleologico.


Enti, associazioni o gruppi che vogliano ospitare la mostra fotografica «Presolana 2.846» possono mettersi in contatto con Moma comunicazione (telefono 035.358757).

Correlati

«Rifugi diary pocket» disponibili a Orobie

«Rifugi diary pocket» disponibili a Orobie

Dopo il tutto esaurito dei giorni scorsi, da venerdì 15 giugno è di nuovo possibile ritirare il taccuino di Assorifugi Lombardia anche allo sportello abbonamenti ...

Articolo
«Rifugi diary pocket» esaurito a Orobie

«Rifugi diary pocket» esaurito a Orobie

Attenzione: in attesa della disponibilità di nuove copie, è momentaneamente sospesa la distribuzione del taccuino realizzato dai rifugi alpini insieme alla Regione Lombardia.Sta avendo ...

Articolo
Il benvenuto in Lombardia? Con Orobie

Il benvenuto in Lombardia? Con Orobie

Appena arrivato dal Piemonte, i suoi nuovi titolari gli fanno trovare sulla scrivania una copia della nostra rivista: «Ha tanti spunti per conoscere Bergamo e ...

Articolo
A Treviva c’è anche Orobie

A Treviva c’è anche Orobie

Sabato 9 e domenica 10 giugno due giorni di festa a Treviolo (Bergamo). E la nostra redazione sarà presente insieme a L’Eco di Bergamo ...

Evento