Bergamo, serata su Rete radio montana

Al Palamonti, sede della sezione Locatelli del Cai, lunedì 28 maggio alle 21 conferenza sull’utilizzo delle comunicazioni radio per la sicurezza in ambiente montano. Una rete di libero uso.

L’utilizzo delle comunicazioni radio per la sicurezza in ambiente montano. È il tema dell’incontro aperto a tutti che si terrà lunedì 28 maggio nella sede del Cai di Bergamo, al Palamonti, in via Pizzo della Presolana 15. L’iniziativa è proprio della sezione Antonio Locatelli del Club alpino italiano, in collaborazione con Rrm-Rete radio montana.

La Rete radio montana è un progetto nazionale che mira a incrementare la sicurezza in montagna per mezzo delle comunicazioni radio. Attualmente è proposta una frequenza radio di libero uso in banda PMR-446 (UHF), unificata a livello nazionale, impiegata per l'interscambio di informazioni di sicurezza tra più persone durante le attività outdoor. La potenzialità della rete è direttamente proporzionale al numero di utenti attivi contemporaneamente in un'area geograficamente ristretta.

La Rrm non è un'alternativa alle classiche modalità di allertamento degli organi preposti al soccorso in montagna, bensì è un di più per la prevenzione degli incidenti in montagna o in zone boschive, ed eventualmente potrebbe mostrarsi un supporto utile in caso di emergenza nelle fasi di ricerca e successivo soccorso, per avere un collegamento diretto tra l'infortunato e i soccorritori precedentemente allertati.

Alle 21, accoglienza dei partecipanti nella sala conferenze del Palamonti, quindi presentazione del progetto da parte di Massimiliano Redaelli (referente Rrm in Lombardia) e di Massimiliano Costantin (delegato Rrm in Lombardia). Ci saranno poi testimonianze sull’utilizzo della Rete radio montana, in particolare quella di Tiziano Viscardi della Scuola di escursionismo del Cai di Bergamo.

L’ingresso all’incontro è gratuito senza bisogno di prenotazione.

Correlati

Da Como a Brescia, weekend di incidenti in montagna

Da Como a Brescia, weekend di incidenti ...

Numerosi gli interventi del Soccorso alpino sulle montagne lombarde.L'incidente più grave è avvenuto domenica mattina sui Corni di Canzo. Samuele Papini, agente 58enne ...

Articolo
Orobie Extra. Racconti e scatti dalle montagne

Orobie Extra. Racconti e scatti dalle mo...

#Y4M i ragazzi che hanno partecipato all'iniziativa del Cai Bergamo "Young People for the Mountains" raccontano le loro esperienze in giro per cime e ...

Articolo
Luca Vitali presidente del Cnsas Lombardia

Luca Vitali presidente del Cnsas Lombardia

Il Soccorso alpino e speleologico lombardo ha un nuovo presidente: è il lecchese Luca Vitali.Il neo presidente ha già ricoperto cariche di rilievo all ...

Articolo
Orobie Extra nel cuore di uno strano inverno

Orobie Extra nel cuore di uno strano inverno

Sicurezza in montagna e la vita nei rifugi in questo strano inverno in questa puntata di Orobie Extra. In collegamento Marco Astori, responsabile della ...

Articolo