"Forme del vero", Nino Migliori in mostra ad Astino

Oltre 40 fotografie tra le più conosciute, tratte dalle serie "Gente, muri e manifesti strappati", che hanno reso famoso in tutto il mondo l’autore emiliano Nino Migliori, sono esposte fino al 30 settembre nell'ex monastero di Astino a Bergamo. L'ingresso è libero.

La mostra, curata da Corrado Benigni per la fondazione Mia-Congregazione della Misericordia Maggiore in collaborazione con la fondazione Nino Migliori, ripercorre l’opera di un maestro italiano della fotografia contemporanea che, dal 1948, svolge uno dei percorsi più diramati e interessanti della cultura d’immagine europea.

Nino Migliori è il più autorevole e multiforme ricercatore italiano nel campo della fotografia. A una produzione vicina al cosiddetto Neorealismo, ha sempre affiancato una ricerca concettuale all’interno del versante più avanzato dell’Informale europeo, svolgendo uno dei percorsi più diramati e interessanti della cultura d’immagine europea. Pioniere degli sconfinamenti tra fotografia e arte, ha elaborato immagini inedite attraverso la ricerca della dimensione del non visibile, partendo sempre dall’esplorazione delle superfici, quali catalizzatrici di profondità e di complessità. Un alchimista dell’immagine, dalla profonda e radicata fede nell’etica antica della fotografia, che ha contribuito con la sua opera a spingere sempre più là e più a fondo le possibilità espressive del linguaggio fotografico.

L’opera di Nino Migliori può essere letta come un unico grande poema. Come evidenzia il curatore Corrado Benigni "i suoi scatti non riproducono la realtà, bensì l’idea di realtà, servendosi semmai della fotografia come materiale espressivo, dalla straordinaria, inarrivabile referenzialità informativa e metaforica".

Correlati

Orobie Extra. A dicembre immagini e mete da tenere nel cuore

Orobie Extra. A dicembre immagini e mete...

Siamo arrivati all'ultimo numero di Orobie per questo 2020, un anno tragico e difficile. Anche per noi, che abbiamo comunque cercato di farvi compagnia ...

Articolo
Un nuovo sentiero per l'anello delle Orobie

Un nuovo sentiero per l'anello delle Orobie

Ricostituito l'itinerario ad anello delle Orobie orientali, grazie a un nuovo sentiero tra Colle Palazzo e Ardesio. Il nuovo sentiero è stato ...

Articolo
Orobie Extra. Memoria, ambiente, territorio

Orobie Extra. Memoria, ambiente, territorio

L'attesa per la mostra omaggio a Tito Terzi; il lavoro che continua, nonostante il lockdown, nei musei e nelle realtà culturali; la tutela e ...

Articolo
Dicembre in edicola, per sognare con Orobie

Dicembre in edicola, per sognare con Orobie

Sta per concludersi un anno complicato, che non avremmo mai immaginato di dover affrontare. La rivista Orobie si è sempre presentata, puntuale, all'appuntamento con ...

Articolo