Due escursioni nel Parco dell'Adamello

Due domeniche di attività alla scoperta degli animali del Parco dell'Adamello.

Il 19 gennaio e il 2 febbraio, LOntànoVerde, l'associazione che gestisce il Centro faunistico del Parco dell'Adamello propone attività per conoscere da vicino gli "abitanti" del Parco.

Il primo appuntamento è con gli insetti xilofogi, che si nutrono del legno. Ci si ritrova il 19 gennaio alle 9.30 nel parcheggio del campo sportivo di Niardo. Si raggiunge il Sentiero Fluviale dell'Oglio per raccogliere questi insetti, che saranno sistemati e osservati nel Dorcadion Eugeniae Lab insetti. Prenotazione entro il 17 gennaio al 348/459.5374 oppure scrivendo a [email protected]

Domenica 2 febbraio si seguiranno le tracce degli animali selvatici sulle pendici del  Pizzo Badile Camuno. Alle 9.30 partenza da piazzale Marcolini a Paspardo per un'escursione alla conca Volano-Zumella in compagnia di una Guida ambientale escursionistica. Anche in questo caso è necessario prenotare. 

Correlati

Domenica escursione al lago di Pescegallo

Domenica escursione al lago di Pescegallo

 Organizza il Cai Strada Storta di Lecco.Una vallata splendida e meno presa d'assalto nei weekend rispetto ad altre "sorelle" valtellinesi: la Valgerola è ...

Evento
Passeggiata per la ricerca con Matteo Zanga

Passeggiata per la ricerca con Matteo Zanga

Sabato in valle Seriana, una passeggiata tra natura e fotografia.A guidare i partecipanti sarà l'accompagnatore di media montagna e fotografo Matteo Zanga, collaboratore ...

Evento
Escursioni, arrampicata, borghi e fiori in un caldo weekend di maggio

Escursioni, arrampicata, borghi e fiori ...

Escursione alla scoperta della Primula Albenensis Questa primula rara, presente soltanto sul monte Alben, fiorisce proprio in questo periodo e per ammirarla Orobie, il ...

Articolo
Sabato andiamo ad ammirare la Primula Albenensis. Vieni con noi?

Sabato andiamo ad ammirare la Primula Al...

Nella bergamasca c’è una primula rara che cresce soltanto sul monte Alben, in particolare in una grotta a 1.200 metri chiamata la “S-cèpa ...

Articolo