La rinascita del Castello di San Vigilio

A lungo abbandonato a se stesso, negli ultimi anni sono cresciuti gli sforzi per far rinascere il Castello di San Vigilio, a Bergamo. Se ne parla sabato in un convegno in Città Alta.

Il Castello di San Vigilio, domina la Città Alta di Bergamo e permette di allargare lo sguardo dalle montagne alla pianura. Una posizione la cui importanza strategica era conosciuta già in epoca romana

Violenti assedi, riedificazione e cambi di "padroni" e di destinazione hanno segnato la sua lunga vita. Dal 1957 è tornato proprietà del Comune di Bergamo, ma poco si è fatto per valorizzare questo storico edificio. Nell'ultimo decennio è divenuto sede di un master internazionale di architettura e  recentemente si è costituito il gruppo "Castrum Capelle"coordinato dall'Associazione per Città Alta e i Colli e che riunisce architetti, storici, archeologi e artisti.

Il gruppo ha lo scopo di tutelare e valorizzare il monumento, parte delle fortificazioni cittadine, dichiarate Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco. E' stata presentata una proposta per il recupero delle parti in rovina e il riutilizzo di tutto il complesso. Inoltre il Castello di San Vigilio è tornato a ospitare visite guidate, conferenze e incontri su architettura, urbanistica, storia e arte; mostre e istallazioni di fotografia e arti visive.

Di quanto fatto e dei progetti futuri si parla sabato 1 febbraio in un convegno al Convento di San Francesco a Bergamo Alta alla presenza dei rappresentanti delle istituzioni e delle realtà coinvolte, di architetti ed esperti. Inizio alle 9.30

Maggiori informazioni sul sito: www.castrumcapelle.org

Correlati

#avantituttiinsieme facciamo il punto sulla solidarietà

#avantituttiinsieme facciamo il punto su...

Oltre i 2 milioni di euro la raccolta di fondi "Abitare la cura" con la quale si aiutano gli ospedali e le famiglie.2.557 ...

Articolo
La bellezza di Bergamo nel video di Marco Caccia

La bellezza di Bergamo nel video di Marc...

Il fotografo Marco Caccia ci guida in un piccolo viaggio virtuale per raccontare le meraviglie che circondano Bergamo e le sue valliUn video per ...

Articolo
100 fotografi per l'ospedale di Bergamo

100 fotografi per l'ospedale di Bergamo

Anche il mondo della fotografia impegnato a sostenere la lotta al  coronavirus.  "100 fotografi per Bergamo", 100 autori della fotografia di moda, arte ...

Articolo
Ciao Cesarino, il papà di Orobie

Ciao Cesarino, il "papà" di Orobie

È morto Cesare Ferrari, 83 anni, l'editore di Clusone (Bergamo) che nel 1990 ha fondato Orobie. Ecco il nostro ricordo e il nostro grazie ...

Articolo