Itinerario E

Con il Parco fino al Vaccaro

  • Escursionismo
23 Giugno 2017 / 14:18
0
0
2025
Scritto da Redazione Orobie
Itinerario

Con il Parco fino al Vaccaro

23 Giugno 2017/ 14:18
0
0
2025
Scritto da Redazione Orobie
Itinerario

Con il Parco fino al Vaccaro

23 Giugno 2017/ 14:18
0
0
2025
Scritto da Redazione Orobie

Il percorso

Il percorso

Una passeggiata semplice in mezzo alla natura, alla scoperta della biodiversità custodita nei pascoli montani e delle attività agricole tradizionali di montagna, dal pascolo alla fienagione e all’attività di alpeggio in generale, ancora vive nel paese di Parre, in alta Valle Seriana. La proposta è del Parco delle Orobie bergamasche nell’ambito del programma «Parco Vivo 2017», in collaborazione con la Pro loco.

L’escursione consentirà di conoscere un po’ più da vicino farfalle, libellule e avifauna. La libellula depressa, per esempio, il prispolone, le farfalle Erebia montana o Melanargia galathea, ma anche i fiori, a cominciare dalla Gymnadenia conopsea. Il percorso si snoda lungo il segnavia Cai n. 241. Si parte poco a monte dell’abitato di Parre, dove termina il traffico consentito ai mezzi privati (siamo a quota 703 metri). Da qui si continua per poco per la strada carrale e, appena oltrepassato il ponte della val Fontanone, si imbocca il sentiero sulla sinistra e lo si percorre fino a incontrare nuovamente la strada automobilistica poco prima di Sant’Antonio di Alino (936 metri di altitudine). Sin qui il cammino si sviluppa nel bosco. Si prosegue poi lungo la strada soleggiata che lambisce i pascoli montani sino al rifugio Monte Vaccaro gestito dal Gep-Gruppo escursionistico parrese (1.517 metri).

Il dislivello che si deve superare nel corso di questa escursione è di circa 800 metri, con un tempo di andata che è intorno alle due ore e mezza. Si raccomanda, oltre a un abbigliamento da montagna, di portare con sé cappello, crema solare e acqua.