Itinerario MC

Montevecchia, nel parco in mountain bike

  • Attività in bici
  • 2 ore 15 minuti
31 Ottobre 2018 / 13:00
1
3
1102
Scritto da Redazione Orobie
Itinerario

Montevecchia, nel parco in mountain bike

31 Ottobre 2018/ 13:00
1
3
1102
Scritto da Redazione Orobie
Itinerario

Montevecchia, nel parco in mountain bike

31 Ottobre 2018/ 13:00
1
3
1102
Scritto da Redazione Orobie

Il percorso

Con la bici alla scoperta del Parco regionale di Montevecchia e della Valle del Curone, nel Lecchese. Sulla rivista Orobie di novembre 2018, della «Meraviglia Brianza» (questo il titolo del servizio) si occupano la giornalista Tatiana Bertera e il fotografo Klaus Dell’Orto. A pochi chilometri da Milano e Bergamo, un itinerario in mountain bike immersi nei colori dell’autunno e a tu per tu con i prodotti delle aziende agricole locali. Accompagnati da due guide che hanno dato una svolta alle loro vite: Andrea Daelli e Stefano Forbici, che insieme a Massimiliano Monesi sono i fondatori di BikeUp, il festival europeo dedicato alla pedalata assistita.

Quello proposto da Orobie è un giro di poco meno di 22 chilometri, divertente e panoramico, con tratti non eccessivamente tecnici, adatto anche ai meno esperti. Lasciamo l’auto nel parcheggio di Cà Soldato (293 metri), sede del museo zoologico del Parco. Dopo una prima pedalata di circa 500 metri su carreggiata asfaltata imbocchiamo la strada bianca della Val Fredda. Il nome di quest’ultima non è stato attribuito in maniera casuale. 

Arriviamo fino alla cascina Butto per poi svoltare in via Belvedere portandoci sul versante a ovest, rivolto verso Milano, lungo via del Palazzetto.

Si supera l’azienda agricola Cantina del prufesur e si risale la strada, prima asfaltata poi sterrata, fino ad arrivare all’agriturismo tenuta Valcurone, in via Casarigo. Dopo una lunga discesa poco tecnica imbocchiamo in costa il sentiero numero 8 che, tra bosco, vigneti e rosmarini, riporta, passando prima dalla cascina Vertaggera, sulla provinciale in prossimità di Lomaniga. Si punta ora verso l’ex cementificio e ci immettiamo sul sentiero numero 9 che ci permette di arrivare alla località Valle Santa Croce.

Cominciamo ora la salita del Cancello o del Sindaco, un vero riferimento nella zona per gli amanti della mountain bike, e raggiungiamo la strada panoramica che collega Montevecchia con Lissolo. A questo punto la bella pedalata continua fin nei pressi della scalinata del santuario del Carmelo, da dove riprende a ritroso sempre per il sentiero numero 9, con alcuni tratti tecnici sia in discesa che in salita.

Transitiamo per via Pianello; ecco la zona del Parco più ricca di strutture ricettive e per la ristorazione. Costeggiamo i vigneti dell’agriturismo La Costa, tocchiamo, su un bel tratto in discesa, le cascine Galbusera nera e Galbusera bianca, che è oasi del Wwf, e torniamo al parcheggio passando per la cascina Malnido, così chiamata perché, sulla base di credenze popolari, un tempo pare fosse frequentata da briganti.