Itinerario T

Da Nespello a Cornalba

  • Escursionismo
  • 1 ore 15 minuti
30 Novembre 2018 / 13:30
0
2
694
Scritto da Redazione Orobie
Itinerario

Da Nespello a Cornalba

30 Novembre 2018/ 13:30
0
2
694
Scritto da Redazione Orobie
Itinerario

Da Nespello a Cornalba

30 Novembre 2018/ 13:30
0
2
694
Scritto da Redazione Orobie

Il percorso

Dalla «Guida alla Via Mercatorum» (edizioni Grafica & Arte) ecco uno degli itinerari che vengono proposti tra le valli Seriana e Brembana, quello più caro all’autrice Silvia Bonomi (le fotografie sono di Dimitri Salvi). Si snoda da Nespello, il borgo dei suoi nonni. La piccola contrada di Costa Serina fu abitata in passato da contadini. 

Da lì ci dirigiamo verso Cornalba. Raggiungiamo il santuario della Madonna della Neve, o della Forcella, a 850 metri. È di costruzione relativamente recente: fu eretto sulle rovine di un’antica cappella negli anni Venti del ’900. Al suo interno diverse apprezzabili opere tra cui una deposizione di Cristo di autore ignoto.

Il santuario viene chiamato della Forcella perché questo termine indica un punto di snodo tra più strade o sentieri. Infatti, la chiesetta si trova all’incrocio tra due strade provinciali, quella che unisce Aviatico a Costa Serina e quella che conduce a Serina passando per Cornalba. Il santuario è raggiungibile anche da Trafficanti sulla carrozzabile da dove si stacca, segnalato, un tratto originale della «Via Mercatorum».

Appena dietro al santuario imbocchiamo una stradina per scendere a Tagliata, anch’essa frazione di Costa Serina. Tagliata trae il suo nome proprio dal fatto che la frazione è «tagliata» in due dal passaggio della strada. 

Continuiamo il cammino tra le case e superiamo una piccola chiesa e poi lungo la Val Bianca. Due tracciati conducono a Cornalba. Incontriamo Gardati, un piccolo nucleo di costruzioni dal fascino straordinario. 

Ripartiamo e raggiungiamo in pochi minuti Passoni, frazione di Cornalba. Alla nostra sinistra una chiesa con un bel porticato: è l’oratorio del Pagliarolo, intitolato a Santa Maria Nascente. Scendiamo la gradinata percorrendo poi il sentiero che ci conduce al ponte in pietra sul torrente Ola. Raggiunto l’asfalto, giriamo a destra e continuiamo in salita fino a una viuzza sulla destra che imbocchiamo costeggiando il torrente.

Riprendiamo la «Via». Attraversiamo la strada e imbocchiamo il sentiero a sinistra della tribulina che ci riporta sulla provinciale che collega Costa Serina a Cornalba. Un cartello indica la prosecuzione della «Via Mercatorum» che seguiamo fino a raggiungere l’asfalto lungo il quale proseguiamo a sinistra per arrivare alle prime case di Cornalba

Ci troviamo proprio sotto il monte Alben, una delle montagne bergamasche per eccellenza, meta ambita dagli escursionisti amanti del trekking. Tra i numerosi punti di partenza per accedere all’Alben, uno dei più conosciuti è quello che parte proprio da Cornalba. Incontriamo le costruzioni porticate più antiche del paese e una splendida fontana in pietra.

Guarda l'intervista realizzata da Orobie a Silvia Bonomi e Dimitri Salvi.