Itinerario BC

Con la mountain bike sulla corna Trentapassi

  • Attività in bici
  • 6 ore
22 Marzo 2019 / 11:00
0
1
1780
Scritto da Redazione Orobie
Itinerario

Con la mountain bike sulla corna Trentapassi

22 Marzo 2019/ 11:00
0
1
1780
Scritto da Redazione Orobie
Itinerario

Con la mountain bike sulla corna Trentapassi

22 Marzo 2019/ 11:00
0
1
1780
Scritto da Redazione Orobie

Il percorso

Escursione in mountain bike tra montagne e lago, tra il sole e la neve. È quella che propone Maurizio Panseri sulla rivista Orobie di marzo 2019. Un’escursione generosa di emozioni, immersi in un paesaggio incantato lungo i pendii della corna Trentapassi, nell’alto Sebino bresciano, dove la montagna precipita nel blu del lago. Da Vello di Marone fino alle piramidi di Zone, poi attraverso la malga Aguina e la discesa dalla val Palot a Pisogne.

Eccoci quindi all’itinerario di questa escursione con la mountain bike nell'animazione in 3D realizzata in collaborazione con Relive.

Lasciata l’auto a Vello (209 metri), frazione di Marone, sulla sponda bresciana del lago d’Iseo, si procede in mountain bike proprio fino a Marone e ci si immette a sinistra sulla salita che porta a Zone. Raggiungiamo la località Cusato dove la strada ha termine e oltre le abitazioni seguiamo il segnavia Cai 229 che indica la corna Trentapassi.

Si percorre la strada sterrata e lastricata senza considerare, all’altezza delle baite di Coloreto (895 metri), la variante che si stacca a sinistra, ma continuando per la forcella che porta lo stesso nome a 991 metri di quota. Comincia qui il tracciato verso la corna Trentapassi (1.244 metri), con brevi tratti diagonali pedalabili che si alternano a quelli da affrontare spingendo la bicicletta o portandola in spalla.

La discesa, impegnativa e tecnica, non è impossibile, ma occorrono calma e attenzione. Rientrati alla forcella di Coloreto seguiamo il segnavia Cai 205 lungo la strada sterrata che diviene sentiero. Scollinati sul versante nord dei corni Capreni (1.133 metri) continui saliscendi e brevi tratti a spinta conducono al colle della Croce di Zone (903 metri).

A questo punto si può decidere di rientrare a Zone chiudendo l’anello oppure di continuare imboccando l’itinerario Cai 207 che sale in direzione del monte Aguina (1.248 metri). Il percorso sterrato prende quota lentamente senza tratti ripidi e porta alla sella pascoliva della malga Aguina (1.190 metri).

Ci attendono ora 1.000 metri di dislivello in discesa lungo uno spettacolare single track e seguendo il segnavia Cai 209 si punta su Pisogne. La val Palot e l’alto lago d’Iseo si stendono ai nostri piedi. Ignoriamo alcune deviazioni rimanendo sulla traccia principale. Questo è un trail dai diversi livelli di difficoltà, ma mai estremo.

Giunti ai prati di Gasso Alto una stradina verso destra conduce al borgo di Terzana (500 metri). Tra le case svoltiamo a sinistra e scendiamo, prima su mulattiera e poi su sentiero. Ora ci attende un tratto impegnativo con ripidi e stretti tornati. Si attraversa il torrente Trobiolo e si imbocca la strada che, verso sinistra, arriva a Pisogne (200 metri). Lungo la ciclabile si rientra a Vello.

Questo itinerario è disponibile anche sulla app gratuita Orobie Active e può essere scaricata direttamente sul proprio smarphone da qui.