Itinerario T

Alla scoperta del monte Campo dei Fiori

  • Escursionismo
  • 6 ore
19 Aprile 2019 / 11:30
0
2
653
Scritto da Redazione Orobie
Itinerario

Alla scoperta del monte Campo dei Fiori

19 Aprile 2019/ 11:30
0
2
653
Scritto da Redazione Orobie
Itinerario

Alla scoperta del monte Campo dei Fiori

19 Aprile 2019/ 11:30
0
2
653
Scritto da Redazione Orobie

Il percorso

Insieme alla rivista Orobie alla scoperta della Lombardia senza utilizzare l’auto, ma con l’impiego dei mezzi pubblici e poi camminando o pedalando. Ad aprile 2019 il magazine ci porta a Varese, in particolare nel Parco regionale Campo dei Fiori in un’escursione che è stata intitolata «Nell’incanto di Stendhal», tra il Sacro Monte, la Cittadella di scienze della natura e il forte di Orino. Luoghi che, come ci raccontano sulla rivista Ruggero Meles e Gabriele Zerbi, mentre le fotografie sono di Paolo Ortelli, si affacciano panoramici sulla pianura, ricchi di religiosità, storia, scienza, arte e natura.

Guarda l'animazione dell'itinerario in 3D, anche sul canale You Tube di Orobie grazie alla collaborazione con Relive:

Arriviamo in treno a Varese e, antistante la stazione ferroviaria, c’è la fermata dell’autobus urbano della linea C, con il quale raggiungiamo la piazzetta in località Prima Cappella del Sacro Monte (posta a quota 585 metri): è il punto di partenza della nostra camminata.

Si risale la Via Sacra su acciottolato fino ad arrivare al borgo di Santa Maria del Monte e al santuario della Madonna Assunta. Proseguiamo oltre, tra strette viuzze, raggiungendo piazza Pogliaghi, capolinea dei mezzi pubblici, e a nord di quest’ultimo, dopo poche decine di metri continuiamo, entrando nel bosco, sul sentiero numero 1 del Parco regionale Campo dei Fiori.

Arrivati al valico delle Pizzelle (930 metri) pieghiamo a sinistra e saliamo fino a ciò che resta della funicolare abbandonata del Sacro Monte e del Grand hotel. Poco sopra è raggiungibile, lungo il vialetto dei cippi commemorativi dei caduti delle varie Armi dell’Esercito italiano, il monte Tre Croci (1.098 metri). Il nostro itinerario scende ora sulla strada asfaltata e, seguendo le indicazioni per la Cittadella di scienze della natura, risale al panoramicissimo piazzale Belvedere, dove si trova il cancello di ingresso alla cittadella e all’osservatorio.

Dal piazzale ci incamminiamo, attraverso un bosco di conifere, sulla sterrata del forte di Orino, testimonianza della Grande guerra, che taglia orizzontalmente il versante sud del monte. Affacciati sulla pianura incontriamo in successione i sentieri 12, 11 e 13 e arriviamo proprio alla punta di Orino (1.139 metri). Si rientra, poco sotto, in direzione di Comerio e Gavirate, dal punto in cui i sentieri 11 e 13 intersecano la strada militare. A circa metà discesa i tracciati si dividono e restiamo sull’11, che conduce a Comerio. Dopo un tratto verso est, sul sentiero 10 che collega Velate, frazione di Varese, a Orino, torniamo sull’11 e arriviamo a Chignolo, frazione di Comerio. Riecco la strada asfaltata, lungo la quale, dopo aver attraversato il centro di Comerio, raggiungiamo la stazione ferroviaria e da lì, con un treno locale, torniamo a Varese in poco più di dieci minuti.

Questo percorso, come tutti quelli pubblicati sulla rivista Orobie è disponibile anche sulla app gratuita orobie.it/orobieactive che può essere scaricata dallo store https://goo.gl/fYVRte