Itinerario T

Una facile passeggiata all'Alpe Ponte

  • Escursionismo
  • ore 45 minuti
29 Novembre 2019 / 10:00
0
0
914
Scritto da Redazione Orobie
Itinerario

Una facile passeggiata all'Alpe Ponte

29 Novembre 2019/ 10:00
0
0
914
Scritto da Redazione Orobie
Itinerario

Una facile passeggiata all'Alpe Ponte

29 Novembre 2019/ 10:00
0
0
914
Scritto da Redazione Orobie

Il percorso

La rivista Orobie propone alcune escursioni ai "Rifugi d’inverno", le case alpine che restano aperte anche nella stagione fredda e che sono facilmente raggiungibili da tutti. Nel numero di dicembre 2019, il giornalista Massimo Sonzogni e il fotografo Massimo Tognolini ci accompagnano al rifugio Alpe Ponte, sopra Lanzada (Sondrio), in Valmalenco.

Ci raccontano del sogno di Angelo Marangoni, una vita da imprenditore nel settore dell’edilizia, ma con il desiderio di costruire un rifugio al maggengo che lo ha visto bambino. Ci è riuscito e con la moglie Maria Miotti accoglie gli ospiti, tutto l’anno, all’Alpe Ponte.

L’itinerario per raggiungere il rifugio è davvero semplice, adatto a tutti, anche a famiglie con bambini. In stagioni invernali avare di neve e in assenza di ghiaccio un servizio taxi, a cura del gestore, consente addirittura di evitare i circa 45 minuti di camminata necessari. L’invito è però quello di lasciarsi abbracciare dall’ambiente che caratterizza la seppur breve escursione verso quella che è una meravigliosa balconata naturale sulla Valmalenco e sulla valle Lanterna.

Guarda l'animazione in 3D di Relive:

In auto, lungo la strada provinciale 15, superiamo l’abitato di Lanzada seguendo le indicazioni per Campo Franscia. Subito dopo le prime due gallerie, all’altezza di un ampio tornante verso destra, in località non a caso detta Vultadun (posta a 1.320 metri di altezza), ecco sulla sinistra l’arco in legno che indica il rifugio. Un largo spazio sterrato permette di parcheggiare. Ci si incammina, attraverso il bosco, su una strada agro silvo pastorale che porta, senza difficoltà, all’alpe. Parti più ripide, ma mai eccessivamente impegnative, si alternano ad altre più pianeggianti, così come il fondo sterrato a quello cementato.

Salendo, alle nostre spalle ecco l’inconfondibile vetta del pizzo Scalino (3.323 metri). Davanti a noi si possono invece ammirare le cime dell’alta Valmalenco. Il cammino prosegue nel bosco di larici e al suo limitare ci si affaccia sulla bellissima alpe Ponte, un nutrito nucleo di baite quasi tutte ristrutturate. Nella parte superiore dell’alpeggio, in posizione dominante, c’è il rifugio Alpe Ponte (1.545 metri). Lo raggiungiamo in pochi minuti.

Il tracciato descritto è quello più facile, ma pure le alternative non richiedono sforzi particolari. In circa un’ora infatti si arriva al rifugio dalla località Curlo (1.065 metri), nella parte nordovest di Chiesa in Valmalenco. Qualche minuto in più se si opta per il sentiero che parte da via Ronchetti a Lanzada (970 metri).

Scopri tantissimi altri itinerari nella sezione dedicata del sito di Orobie o utilizzando l'app gratuita Orobie Active.