Itinerario MC

Con la mountain bike sul Legnoncino

  • Attività in bici
  • 4 ore
24 Luglio 2020 / 09:30
0
1
1619
Scritto da Redazione Orobie
Itinerario

Con la mountain bike sul Legnoncino

24 Luglio 2020/ 09:30
0
1
1619
Scritto da Redazione Orobie
Itinerario

Con la mountain bike sul Legnoncino

24 Luglio 2020/ 09:30
0
1
1619
Scritto da Redazione Orobie

Il percorso

Il numero di luglio 2020 della rivista Orobie ci ha portato in un angolo bellissimo del Lecchese in sella alla mountain bike. Insieme alla guida Claudio Locatelli dalle rive del Lario raggiungiamo infatti i 1.714 metri del Legnoncino. Una uscita dai panorami mozzafiato che ripagano la fatica della salita, come racconta sul magazine Maurizio Panseri, autore anche delle fotografie. Questo è tra i 72 itinerari che Locatelli ha raccolto nella guida «Mtb dal lago di Como alla Valsassina e val Brembana», edizioni Versante Sud.

Siamo sulla costa lecchese del lago di Como e iniziamo a pedalare dalla frazione Bondal (470 metri), in territorio di Vestreno, che con Tremenico e Introzzo costituisce il Comune di Valvarrone

Subito dopo l’abitato si abbandona la strada provinciale 67 dell’alta Valsassina e della valle Varrone continuando a salire, con pendenze discrete, lungo i tornanti che ci consentono di superare Sueglio

Proseguendo ci lasciamo alle spalle anche la sua frazione Loco Tocco e all’altezza di un tornante verso sinistra ignoriamo le indicazioni per Sommafiume, Artesso e il rifugio Bellano. Sulla destra imbocchiamo un percorso sterrato che si snoda in falsopiano.

Alla fine di quest’ultimo, all’altezza del ristorante Capriolo, eccoci di nuovo su asfalto. È la strada che da Tremenico porta in località Roccoli Lorla, dove sorge il rifugio omonimo, alla sella del Legnone (1.450 metri). Per arrivarci non ci vengono risparmiate pendenze un po’ più impegnative. Dal colle non rinunciamo a salire sul monte Legnoncino percorrendo l’ex strada militare della Prima guerra mondiale. Possiamo così apprezzare le fortificazioni, la chiesetta e uno splendido panorama. 

Il percorso ha inizialmente pendenze dolci, ma avvicinandosi alla vetta ci viene chiesta ogni energia a disposizione. Tanta fatica merita una sosta, ritornati alla sella del Legnone, al rifugio Roccoli Lorla.

Riprendiamo a pedalare avendo come riferimento il rifugio Bellano (1.309 metri) e, subito dopo, Sommafiume, frazione di Sueglio. In questo tratto occorre fare attenzione a non imboccare i due evidenti sentieri che portano alle postazioni fortificate delle cannoniere di Artesso. Siamo sempre in territorio di Sueglio

Superato il nucleo di Sommafiume si continua su sterrato fino a Vercino (890 metri), nel Comune di Dorio, da dove scendendo per un divertente sentiero nel bosco incrociamo una carrareccia. La si segue descrivendo un lungo anello verso sinistra. Incontriamo la chiesetta della Madonna di Bondo e poi un bacino dell’Enel. Da qui la mulattiera ci guida fino a Vestreno da dove, in pochi minuti, rieccoci al punto di partenza.

Alcuni momenti della pedalata sul Legnoncino con Orobie.

Le fotografie sono di Maurizio Panseri.