Itinerario BC

Menaggio-Galbiga in mountain bike

  • Attività in bici
  • 5 ore
09 Ottobre 2020 / 09:16
0
1
1290
Scritto da Redazione Orobie
Itinerario

Menaggio-Galbiga in mountain bike

09 Ottobre 2020/ 09:16
0
1
1290
Scritto da Redazione Orobie
Itinerario

Menaggio-Galbiga in mountain bike

09 Ottobre 2020/ 09:16
0
1
1290
Scritto da Redazione Orobie

Il percorso

Con la mountain bike sulle pendici del monte Galbiga, nel Comasco, incantati dal Lario e dalla corona di cime che lo circondano. Nella decima puntata dei reportage dedicati alle "Acque di Lombardia", sulla rivista Orobie di ottobre 2020, Maurizio Panseri e il fotografo Matteo Zanga ci raccontano una bella pedalata "Tra laghi e monti" accompagnati da Sara Grytting, svedese appassionata di bici che si è trasferita a San Pellegrino Terme proprio per il suo amore ad acque e montagne della Lombardia.

Quello che si attraversa è un paesaggio da 10 e lode, con le acque del lago di Como e i monti che fanno da cornice assoluti protagonisti. L’utilizzo della funivia e la traversata in traghetto sono un valore aggiunto all’escursione con la bici. La salita è pedalabile al 100%, praticamente su asfalto fino al rifugio Venini, mentre la discesa è scorrevole nella prima parte e più tecnica nella seconda. Non arriva mai a essere troppo dura anche nello sterrato.

Non perderti l'animazione del percorso con Relive:

Giungendo dalla sponda lecchese la giornata comincia con l’attraversamento del lago in traghetto: da Varenna a Menaggio (210 metri), punto di partenza e arrivo della nostra pedalata. Eccoci in provincia di Como. Scendiamo lungo la strada statale Regina in direzione del capoluogo provinciale per circa 10 chilometri, fino a raggiungere la stazione di partenza della funivia Argegno-Pigra. Occorre tenere in considerazione che, posizionando le bici in verticale, all’interno della cabina vi è spazio per 5 biker. Il trasporto dura all’incirca 6 minuti.

Ci si rimette in sella su asfalto e in breve ci si inoltra in immense faggete. Poco prima di giungere all’alpe di Colonno (1.320 metri) si esce su terreni aperti e pascolivi. La vista sul lago è meravigliosa. Ci abbassiamo al passo di Boffalora (1.221 metri), transitando dall’omonimo rifugio, per risalire immediatamente all’alpe di Ossuccio (1.306 metri) e con una lunga diagonale, sempre con uno straordinario panorama, si arriva all’alpe di Lenno (1.495 metri). Attraversiamo le pendici dominate dalla vetta del monte Galbiga (1.628 metri) per arrivare al rifugio Venini (1.576 metri).

Il panorama sul Lario non finisce di stupirci. La pedalata ci porta all’alpe di Tremezzo e a godere della bellezza che ci circonda sulla cima del monte Crocione (1.641 metri). Finalmente comincia la discesa, che fino in località Monti di Nava (845 metri) segue fedelmente il tracciato della mulattiera di servizio della Linea Cadorna. Abbassandoci verso Menaggio ci immettiamo per un tratto anche sulla via dei Monti lariani. Incrociamo così la strada provinciale che ci conduce al punto di partenza della pedalata.

Tutte le escursioni proposte da Orobie, in bici, a piedi, con le ciaspole o con gli sci d'alpinismo, le trovate nella sezione dedicata del sito internet. Basta cliccare su: Itinerari. Oppure scaricate sul vostro smartphone l'app gratuita Orobie Active. 

Guarda qui le interviste di Orobie Extra